Svelate le nomination agli Oscar 2019

Di Virginia Monteleone – Sono state svelate oggi pomeriggio le nomination per la 91° edizione degli Oscar. I premi sono assegnati dalla Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che riunisce circa ottomila professionisti del settore (registi, attori, direttori della fotografia e costumisti, e così via). La “notte degli Oscar”, la cerimonia dove saranno annunciati i film vincitori, si terrà il prossimo 24 febbraio. Continua a leggere “Svelate le nomination agli Oscar 2019”

Annunci

Brexit or Brextinct?

Di Vincenzo Mignano – La sonora sconfitta subita dal Primo Ministro britannico, Theresa May, lo scorso 15 gennaio, al Parlamento di Westminster, ha reso più concreti i possibili scenari economici derivanti dal fenomeno Brexit. Continua a leggere “Brexit or Brextinct?”

Pawel Adamowicz è stato ucciso dall’odio

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Sabato scorso si sono svolti i funerali di Pawel Adamowicz, sindaco di Danzica, morto lunedì accoltellato in diretta tv durante un evento di beneficenza per raccogliere fondi per gli ospedali. Secondo i testimoni l’attentatore, un ventisettenne appena uscito dal carcere per rapina a mano armata, dopo aver ferito gravemente Adamowicz ha urlato di essere stato incarcerato ingiustamente durante il governo di Piattaforma Civica, partito di cui il sindaco faceva parte. Continua a leggere “Pawel Adamowicz è stato ucciso dall’odio”

Il cavaliere della regina depone la spada

Di Lorenzo Fasolo – Proprio come accadde per Ettore nell’Iliade, Andy Murray sapeva di andare incontro a un destino tanto beffardo, quanto ormai certo: fin dal principio di quest’edizione degli Australian Open, in cuor suo, era cosciente del fatto che, presto o tardi, si sarebbe consumata la propria “morte” agonistica. Dopo la conferenza stampa shock nella quale ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica per colpa di un subdolo infortunio all’anca, è stato sconfitto al primo turno dello slam australiano dal numero 22 della classifica mondiale, lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Continua a leggere “Il cavaliere della regina depone la spada”

Un ricco buffet culturale

Di Virginia Monteleone – Siamo entrati a pieno ritmo in questo 2019, anno di novità e cambiamenti. Ogni anno ognuno di noi fa la lista dei buoni propositi come ad esempio mangiare meglio, iscriversi in palestra, leggere più libri e perché no, visitare più mostre. E se in questo ormai inscatolato 2018 non siamo stati un bravo pubblico culturale, possiamo provare a rifarci quest’anno. E il 2019 offre un piatto molto ricco e calorico e non dobbiamo assolutamente temere di ingrassare di qualche chilo la nostra mente e la nostra anima. Continua a leggere “Un ricco buffet culturale”

Brexit strategy

Di Francesco Puleo – Per provare a immaginare che ne sarà del Regno Unito, dell’Unione Europea e di tutti i nostri compaesani emigrati a Londra, dobbiamo partire dal principio. La scelta dell’ex primo ministro David Cameron di indire un referendum sulla Brexit il 23 giugno del 2016 è riconducibile al successo inaspettato alle elezioni europee del 2014 dell’UKIP, partito euroscettico guidato dall’istrionico Nigel Farage, sorta di Beppe Grillo inglese che alla professione di comico ha preferito l’alta finanza. La sfida a Farage ha spinto Cameron, certo della sua vittoria, a indire quel referendum. Sappiamo tutti com’è andata a finire. Continua a leggere “Brexit strategy”