Il “Fiscal Monitor” del Fondo Monetario Internazionale

Di Francesco Paolo Marco Leti – Le recenti raccomandazioni del Fondo Monetario Internazionale hanno provocato forti reazioni nella politica nazionale, accompagnate da aspre critiche. Nodo centrale di tali polemiche è stato l’invito ad introdurre una tassazione più incisiva in materia di patrimoni e immobili. Continua a leggere “Il “Fiscal Monitor” del Fondo Monetario Internazionale”

Annunci

La festa del lavoro: perché è importante continuare a dare un senso a questo giorno?

Di Mariangela Pullara – La comune opinione, oggi, vorrebbe non ci fosse nulla da celebrare, da ricordare, da preservare, in merito a quella che è conosciuta come festa del lavoro, la cui ricorrenza ricade il 1° maggio. Il motivo è legato ad una serie di elementi tra loro interconnessi tra cui: il crescente malcontento generato da uno dei più alti tassi di disoccupazione, un alto cuneo fiscale che scoraggia le aziende ad assumere – è recente l’analisi dell’Ocse secondo cui il nostro Paese è terzo per il peso del cuneo fiscale sul costo del lavoro – e riforme del lavoro che nel corso del tempo hanno ridotto le forti tutele conquistate durante il corso degli anni Settanta-Ottanta. Continua a leggere “La festa del lavoro: perché è importante continuare a dare un senso a questo giorno?”

La rivoluzione commerciale trumpiana: l’introduzione dei dazi

Di Francesco Paolo Marco Leti – I dazi, i contingenti e le tariffe commerciali sono fra i principali strumenti di politica finanziaria, ma naturalmente, non sono gli unici. Infatti, vi sono altri strumenti importanti che manipolano il commercio internazionale, molto antichi, il cui utilizzo è stato documentato già nell’Alto Medioevo. Questi sono: le sovvenzioni alle esportazioni o le barriere commerciali non tariffarie (norme sanitarie, economiche, culturali). Continua a leggere “La rivoluzione commerciale trumpiana: l’introduzione dei dazi”

Il Documento di Economia e Finanza (Def): cosa c’è da sapere

Di Giuseppa Granà – Il DEF è predisposto dall’esecutivo e deve essere presentato alle Camere, ai fini di un’armonizzazione con l’ordinamento comunitario, entro il termine fissato al 10 di aprile di ogni anno. Tale documento, essendo un atto di indirizzo politico del Governo, indica e fissa altresì le direttive e gli obiettivi generali della Manovra di finanza pubblica. Le direttive devono, poi, essere recepite dal Parlamento per l’adozione dei documenti che compongono la Manovra medesima.  Continua a leggere “Il Documento di Economia e Finanza (Def): cosa c’è da sapere”

Legami improbabili (forse) fra bitcoin, sub prime e tulipani

Di Francesco Paolo Marco Leti – L’esplosione del fenomeno bitcoin ha delle radici che vanno oltre il suo essere uno strumento meramente speculativo e per il quale rimandiamo alla brillante analisi fatta in precedenza da Ugo Lombardo. In questo articolo ci soffermeremo sul suo essere un mero strumento finanziario potenziale di speculazione e osserveremo le analogie che presenta col primo crack finanziario della storia: la bolla dei tulipani olandese. Continua a leggere “Legami improbabili (forse) fra bitcoin, sub prime e tulipani”