Palermo si Manifesta

Di Soraja Fiotti – “Il giardino Planetario. Coltivare l’esistenza” è il titolo della dodicesima edizione della biennale itinerante Manifesta, che quest’anno si terrà a Palermo dal 16 Giugno al 4 Novembre. Si tratta della seconda edizione italiana, dopo quella del Trentino del 2008 alla quale parteciparono 230 personalità fra artisti, architetti, scrittori e addetti ai lavori da tutto il mondo, totalizzando più di 100mila visitatori in poco più di cento giorni di apertura. Continua a leggere “Palermo si Manifesta”

Annunci

Il sorriso dei giganti

Di Beatrice Raffagnino – Tony Gentile, fotoreporter palermitano che lavora per Reuters dal 2003 era appena ventenne il 27 marzo del ’92. All’epoca lavorava per il Giornale di Sicilia e venne mandato dal suo caporedattore ad un dibattito al quale partecipavano oltre a Falcone e Borsellino anche l’ex sindaco di Palermo Aldo Rizzo e il magistrato Giuseppe Ayala. Si appostò di fronte al tavolo dei relatori e iniziò a scattare sino a quella sequenza 15, destinata a diventare l’immagine della sua vita, che oggi campeggia sul muro dell’istituto nautico Gioeni-Trabia in via Vittorio Emanuele, alla Cala. Continua a leggere “Il sorriso dei giganti”

Il paradosso siciliano: un patrimonio culturale e ambientale inestimabile minacciato da degrado e abusivismo

La Sicilia è tra le regioni d’Italia con il maggior numero di siti riconosciuti nel patrimonio UNESCO, e meta ambita del turismo. Secondo l’Osservatorio turistico nei primi sei mesi del 2017 si è registrato un incremento del 20 per cento di arrivi rispetto all’anno precedente. Nonostante l’aumento del turismo, la bellezza del patrimonio culturale siciliano è offuscata dal degrado e dall’abusivismo. Continua a leggere “Il paradosso siciliano: un patrimonio culturale e ambientale inestimabile minacciato da degrado e abusivismo”

Comunicare è trasmettere? Esperienze a confronto nel quadro della cittadinanza europea

Di Sofia Di Pasquale – Danilo Dolci scriveva «mentre è più facile a uno, a pochi, trasmettere verso miriadi di singoli – limitato di fatto soltanto dell’opulenza, dalla potenza dell’emittente – per comunicare non basta l’iniziativa del singolo: occorre anche l’attivo corrispondere di un altro, di altri». Continua a leggere “Comunicare è trasmettere? Esperienze a confronto nel quadro della cittadinanza europea”

Noi, giovani siciliani del post ’92

Custodisco gelosamente il quadretto che ritrae Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, con sopra la Costituzione della Repubblica italiana. Spesso mi capita di guardarlo e mi sento sempre orgoglioso di essere siciliano. Eravamo appena nati, quando la Sicilia è stata scossa dalle due stragi del 1992, quella del 23 maggio a Capaci e quella del 19 luglio in via Mariano d’Amelio; personalmente quest’ultima mi colpisce ancor di più poiché cade esattamente un giorno prima del mio compleanno. Continua a leggere “Noi, giovani siciliani del post ’92”