Un anno di Macron in politica estera

Di Mario Montalbano – Esser protagonista a ogni tavolo, in Europa e nel mondo, per rilanciare il ruolo internazionale della Francia. È stato questo l’obiettivo in politica estera di Emmanuel Macron al primo anno da presidente della Repubblica francese. Da “salvatore” dell’Unione con il successo al ballottaggio di poco più di un anno fa, il 7 maggio 2017, nei confronti di Marine Le Pen, il giovane leader di En Marche! ha cercato senza troppi fronzoli di dettare la propria linea politica a livello comunitario, cercando al contempo di lasciare il segno “francese” su tutti i grandi temi della politica internazionale, dalla lotta al terrorismo alla questione Siria, passando per l’accordo nucleare con l’Iran e i rapporti con Donald Trump. Continua a leggere “Un anno di Macron in politica estera”

Annunci

Sicurezza in Italia, pistola Taser in dotazione alle forze dell’ordine

Di Marco Tronci – Da circa quattro mesi le forze dell’ordine italiane hanno avviato la sperimentazione della pistola Taser, arma di difesa personale che si avvale dell’utilizzo dell’elettricità per paralizzare un soggetto facendone contrarre i muscoli. Attualmente circa 700 paesi ne fanno uso ed è ritenuto uno degli strumenti più efficaci per il mantenimento dell’ordine pubblico. Continua a leggere “Sicurezza in Italia, pistola Taser in dotazione alle forze dell’ordine”

Le sanzioni euroamericane colpiscono ancora. Ma è un boomerang?

Di Simona Di Gregorio – La Russia, precedentemente sanzionata per la crisi in Ucraina, nel 2018 ha una nuova ragione per essere colpita. Il Cremlino viene accusato di aver interferito nella campagna elettorale 2016, a vantaggio di Donald Trump e a detrimento della sicurezza nazionale americana. Ragion per cui, il 29 gennaio del 2017 il dipartimento americano al Tesoro ha approvato con una sconvolgente maggioranza bipartisan del Congresso un vero e proprio inasprimento dello status quo. Continua a leggere “Le sanzioni euroamericane colpiscono ancora. Ma è un boomerang?”

I presidenti cinguettano, gli uccellini rispondono

Di Marco Cerniglia – Twitter è un ottimo mezzo per diffondere brevi comunicati, spesso anche impulsivi. Non sempre, quindi, si riflette su ciò che si scrive; e nessun esempio di impulsività può essere più lampante del tweeting di Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti. Continua a leggere “I presidenti cinguettano, gli uccellini rispondono”

Tra proclami e fatti: Trump face to face con il pubblico americano

Di Marco Cerniglia – «Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli». Quando Oscar Wilde scrisse queste parole (o almeno, la loro versione non tradotta e intatta), probabilmente non avrebbe mai immaginato l’effetto sul futuro. Eppure, oggi, questa frase è diventata quasi un modello per molte sfaccettature della nostra vita. Continua a leggere “Tra proclami e fatti: Trump face to face con il pubblico americano”