Maria Jervolino, la cattolica di un altro pianeta

Per Madri Costituenti

Di Simonetta ViolaMaria De Unterrichter in Jervolino nasce a Ossana, in provincia di Trento, il 20 agosto del 1902. Dovette spostarsi a Innsbruck in seguito allo scoppio della Prima guerra mondiale: proprio qui intraprenderà gli studi classici che ultimerà in seguito alla fine della guerra presso il liceo classico Prati di Trento.

Continua a leggere “Maria Jervolino, la cattolica di un altro pianeta”

Annunci

Ancora F35 per l’aeronautica italiana

Di Marco Tronci – L’Italia – fra dubbi e titubanze – si appresta a saldare il conto degli ultimi F-35. Si attende nei prossimi giorni la firma del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta per autorizzare il trasferimento di 389 milioni nelle casse della Lockheed Martin, azienda americana con sede nel Maryland.

Continua a leggere “Ancora F35 per l’aeronautica italiana”

Il Team Europe ha vinto

Di Marco Tronci – Tornano vittoriosi i ragazzi del Team Europe dalla loro ultima avventura in America latina. Un grande inizio per questa giovanissima selezione, nata quasi un anno fa, che raccoglie giocatori provenienti da tutta Europa. Continua a leggere “Il Team Europe ha vinto”

Legittima difesa: il sì della Camera

Di Marco Tronci – Con 373 voti favorevoli la Camera dice “sì” al disegno di legge sulla legittima difesa. Si attende adesso il voto del Senato, previsto per il 26 di questo mese. Continua a leggere “Legittima difesa: il sì della Camera”

Italia sì, Italia no: la questione “Global Compact”

Di Sara Sucato – Il Global Compact for safe, orderly and regular migration – più semplicemente, Global Compact o GCM – nasce dalla volontà dei Paesi membri delle Nazioni Unite di regolamentare i flussi migratori attraverso linee guida condivise a livello globale, che possano fornire una risposta adeguata al fenomeno.

Continua a leggere “Italia sì, Italia no: la questione “Global Compact””

Chi più e chi meno Euro

Di Ugo Lombardo – Grazie al rapporto intitolato 20 anni di Euro: vincitori e vinti, redatto dal think tank tedesco del Centre for European Policy (Cep) di Friburgo, è stato possibile mettere in evidenza come il problema della competitività tra i vari Stati dell’Eurozona «rimane irrisolto» e «deriva dal fatto che i singoli paesi non possono più svalutare la propria valuta per rimanere competitivi a livello internazionale».

Continua a leggere “Chi più e chi meno Euro”