Dal silenzio dei ricordi al risveglio delle fiamme: torna la tensione in Ucraina

Di Marco Cerniglia – Un conflitto dimenticato, con decine di migliaia di morti. Una tensione politica internazionale nascosta da un velo di trattati male accettati. Il silenzio di buona parte dei media, che poco o nulla hanno trattato questa situazione delicata. Ma ora la situazione è cambiata. Continua a leggere “Dal silenzio dei ricordi al risveglio delle fiamme: torna la tensione in Ucraina”

Annunci

Mosca, oltre i Mondiali 2018

Da Inchiostro Virtuale

Di Annalisa Ardesi In viaggio verso Mosca. Arrivare e, soprattutto, circolare per Mosca, è una delle parti più facili del viaggio. In questa città infatti sono presenti 4 aeroporti internazionali (Šeremet’evo, Domodedovo, Vnukovo e Zhukovskij), 9 stazioni ferroviarie, numerosi tram, un sistema monorotaia, un sistema ferroviario urbano terrestre, uno sviluppato servizio di car e bike sharing e una delle più grandi e profonde metropolitane del mondo, la metropolitana di Mosca, la prima più frequentata in Europa e la quarta più frequentata nel mondo. Continua a leggere “Mosca, oltre i Mondiali 2018”

Campagna di Russia, 100 salme italiane fanno ritorno in Patria

Di Marco Tronci – Era l’estate del 1941 quando Benito Mussolini decise di inviare un contingente italiano sul fronte russo in supporto agli alleati tedeschi. Il tentativo di questa imponente mobilitazione – che prese il nome di operazione Barbarossa – era quello di occupare l’Unione Sovietica. Continua a leggere “Campagna di Russia, 100 salme italiane fanno ritorno in Patria”

Russia 2018: un mondiale senza padrone

Di Francesco Polizzotto – Quando la fase eliminatoria dei gironi sta per concludersi, l’andamento della competizione mondiale appare più che mai equilibrato e aperto quindi a qualsiasi scenario. Per un torneo orfano in partenza di nazionali come l’Italia (quattro titoli vinti: 1934, 1938, 1982 e 2006) e l’Olanda (terza nel 2014 e seconda nel 2010) le partite d’esordio della prima fase assumevano particolare rilevanza.  Continua a leggere “Russia 2018: un mondiale senza padrone”

Le sanzioni euroamericane colpiscono ancora. Ma è un boomerang?

Di Simona Di Gregorio – La Russia, precedentemente sanzionata per la crisi in Ucraina, nel 2018 ha una nuova ragione per essere colpita. Il Cremlino viene accusato di aver interferito nella campagna elettorale 2016, a vantaggio di Donald Trump e a detrimento della sicurezza nazionale americana. Ragion per cui, il 29 gennaio del 2017 il dipartimento americano al Tesoro ha approvato con una sconvolgente maggioranza bipartisan del Congresso un vero e proprio inasprimento dello status quo. Continua a leggere “Le sanzioni euroamericane colpiscono ancora. Ma è un boomerang?”

Anna Politkovskaya, una voce soppressa nella Russia dei misteri

Di Simonetta Viola – Anna Mazepa (Politkovskij è il cognome del marito Alexander, sposato durante gli anni di università, dal quale ha preso il ben più noto Politkovskaya) nasce a New York nel 1958 da genitori ucraini, diplomatici alle Nazioni Unite; cresce a Mosca dove si laurea in giornalismo nel 1980 e comincia la sua carriera come giornalista e attivista per i diritti umani. Continua a leggere “Anna Politkovskaya, una voce soppressa nella Russia dei misteri”