La Conferenza di Palermo sulla Libia è stata un successo?

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Il 12 e il 13 novembre si è tenuta a Palermo la Conferenza sulla Libia, fortemente voluta dal premier Giuseppe Conte e sostenuta dall’inviato ONU per la Libia Ghassam Salamè. Tale conferenza si è posta come obiettivo quello di stabilizzare la Libia attraverso le elezioni presidenziali e unificare il Paese che tuttora risulta diviso in due grandi aree: una parte sotto il controllo del governo di Fayez-Al-Serraj, riconosciuto a livello internazionale dall’ONU e appoggiato dall’Italia; l’altra parte, invece, sotto il controllo del generale Khalifa Haftar sostenuto da Egitto, Russia ed Emirati Arabi Uniti, e appoggiato in maniera esplicita dalla Francia. Continua a leggere “La Conferenza di Palermo sulla Libia è stata un successo?”

Annunci

Il branco agisce, Palermo subisce

Di Ester Di Bona – 17 novembre 2018, Piazza VerdiPasseggio serenamente per le strade della mia città, dove si respira a pieni polmoni la frizzantezza del sabato sera. Mi sento sicura in mezzo a così tante persone, ognuno occupa uno spazio preciso nella piazza e risulta complicato perfino il semplice passaggio da un lato all’altro della strada. È impossibile non sfiorarci a vicenda.  Continua a leggere “Il branco agisce, Palermo subisce”

Manifesta 12, la biennale delle aspettative

Di Soraja Fiotti – Lo scorso 4 Novembre si è conclusa a Palermo la 12ª edizione della Biennale d’arte contemporanea Manifesta. Con una tavola rotonda, tenutasi al Teatro Garibaldi, è stato fatto un bilancio della situazione post-evento. Oltre 480 mila visite e 200 mila visitatori in 145 giorni di apertura, poco più di quattro mesi e (è il caso di aggiungere) con costi che superano i 4 milioni di euro.  Continua a leggere “Manifesta 12, la biennale delle aspettative”

Polenta al Nord e mafia al Sud? No, Vie dei Tesori in tutta la Penisola

Di Simona Di Gregorio – Quando si parla di Italia, l’onda dei cliché la travolge; l’Italia è disoccupazione, l’Italia è la politica corrotta, l’Italia è la mafia del sud che è arrivata fino al nord, in Italia c’è l’immigrazione dall’Africa al sud, dal sud al nord, ma anche l’emigrazione da nord ancora più a nord. Continua a leggere “Polenta al Nord e mafia al Sud? No, Vie dei Tesori in tutta la Penisola”

Gabriel esiste: un gioco da ragazzo

Di Gaia Garofalo – Gabriel ha 21 anni: la mattina si lava, si veste e fa colazione. La tipica vita di un tipico ragazzo. Gabriel è un amante dei cani, è uno studente universitario, è palermitano, è il mio migliore amico, il suo colore preferito è il blu, quando parla cita molto spesso Aldo, Giovanni e Giacomo, ascolta Lucio Dalla e i Subsonica e non potrebbe fare a meno della crepe col gelato e della mia carbonara.
Gabriel è anche un ragazzo transessuale ftm (Female to Male). Continua a leggere “Gabriel esiste: un gioco da ragazzo”

“L’uomo del dialogo contro la mafia. La storia di Padre Pino Puglisi” di Federica Raccuglia

Uno dei grandi mezzi utilizzati da padre Puglisi, assolutamente vincente, è stata la comunicazione. Una comunicazione legata all’esperienza, semplice, fatta di esempi di vita comune, una comunicazione comprensibile. Dare l’esempio significò per 3P – così lo chiamavano gli amici, i fedeli e i suoi alunni – realizzare esperienze di produzione di vita come il volontariato, l’aiuto ai bisognosi. Non c’è messaggio che sia valido senza un’esperienza che lo renda tale.   Continua a leggere ““L’uomo del dialogo contro la mafia. La storia di Padre Pino Puglisi” di Federica Raccuglia”