La prima dichiarazione d’amore

Di Gaia Garofalo – Nel mondo si ha una responsabilità per essere se stessi. Col primo vagito porti la tua prima dichiarazione di esistere: Mariasilvia Spolato, 83 anni ha tenuto sulle spalle questo fardello con dignità fino alla sua morte dentro le mura della sua stanza tappezzata di libri presso una casa di riposo a Bolzano, perché è stata la prima italiana nel 1972 a dichiararsi lesbica. Continua a leggere “La prima dichiarazione d’amore”

Annunci

Così succede, e così si cambia, in Pakistan

Di Silvia Scalisi – In Pakistan succede che una donna assetata non possa bere, neppure toccare, lo stesso bicchiere d’acqua che poi passerà alle sue compagne, in un’afosa giornata estiva di duro lavoro nei campi. In Pakistan succede che un banale litigio verbale possa portare in carcere. In Pakistan succede che per una frase definita scomoda si possa essere condannati a morte per blasfemia. In Pakistan, succede. Continua a leggere “Così succede, e così si cambia, in Pakistan”

Riace: un modello da proteggere, ora più di prima

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Oggi gli abitanti di Riace sono circa 2000, un terzo è rappresentato da immigrati provenienti da circa 20 Paesi. In vent’anni la popolazione è più che raddoppiata, non solo per gli stranieri che entrano a far parte dei progetti di accoglienza (circa 400), ma anche grazie a molti cittadini riacesi che scelgono di tornare nella loro Riace rinata. Continua a leggere “Riace: un modello da proteggere, ora più di prima”

Quando lo Stato uccide: dieci, cento, mille Cucchi

Di Federico Mazzara – È dello scorso 22 ottobre l’anniversario della morte di Stefano Cucchi, ed è delle ultime ore la notizia di tentativi di insabbiamento sul caso provenienti dai piani alti. I meccanismi dietro a casi nebulosi di malagiustizia sono quasi sempre gli stessi: individui prescindibili per il sistema o divenuti  scomodi, uccisi due volte da una coltre di omertà. Non solo abusi di autorità, come nel caso di Giuseppe Uva, ma depistaggi volontari e archiviazioni affrettate di indagini mai troppo limpide. Di seguito i casi più esemplari. Continua a leggere “Quando lo Stato uccide: dieci, cento, mille Cucchi”

It’s time for India: l’amore (finalmente) uguale per tutti

Di Valentina Spinelli – L’India, nonostante su più fronti risulti essere un paese all’avanguardia, per altri aspetti, più strettamente legati alla tradizione e alla religione, presenta ancora delle arretratezze. La Repubblica dell’India, avvolta ancora in una eccessiva rigidità predeterminata da convenzioni sociali ormai obsolete ed a volte troppo rigide, necessitava di una revisione che fosse capace di ascoltare ed andare incontro alle esigenze di ogni singolo soggetto e non più soltanto di ciò che è comunemente accettato. Continua a leggere “It’s time for India: l’amore (finalmente) uguale per tutti”

Coming out day – oltre il senso di colpa

Di Gaia Garofalo – Il Coming Out Day è una ricorrenza internazionale in cui si celebra l’importanza del coming out. L’espressione coming out è usata per indicare la decisione di dichiarare apertamente il proprio orientamento sessuale o la propria identità di genere. Continua a leggere “Coming out day – oltre il senso di colpa”