Emanuela Loi: un angelo biondo al servizio dello Stato

Una cascata di riccioli biondi, un sorriso aperto al mondo e un’autentica passione per la vita, una divisa troppo larga per una ragazzina, la fierezza e l’orgoglio negli occhi lucenti di chi vuole difendere lo Stato: guardando l’immagine più nota di Emanuela Loi, si coglie questo e tanto, tanto altro. Continue reading “Emanuela Loi: un angelo biondo al servizio dello Stato”

Il punto sul G20 di Amburgo

Il 7 e l’8 Luglio scorso, i vertici esecutivi del G20 si sono riuniti ad Amburgo, in Germania. I rappresentanti politici hanno adottato una Dichiarazione che si è concentrata su tre fronti: il primo, dedicato agli aspetti economici e finanziari, ha posto l’obiettivo di “costruire la resilienza”, sviluppando un mercato comune, regolamentato, accessibile e trasparente. Continue reading “Il punto sul G20 di Amburgo”

L’eredità di Mosul ai suoi figli

Il 9 luglio Mosul (in arabo conduttore) ha potuto per un attimo aprire i polmoni. La città è stata proclamata libera dall’Isis. Libera dagli attacchi, certo, ma attaccata a quelle macerie di morte, città rimasta fantasma e vuota. Abitata da vite in rovina con creature dissacrate sulle spalle, o mano nella mano, o in braccio, o in grembo. Mosul, che di figli morti ne ha colme le radici, è anche la culla di tutti quei figli della “nuova generazione”. Qui non c’è nulla al 2.0 che non sia il numero di cadaveri, solo con più zeri. Mosul non ha nulla di nuovo se non una “tradizionale disperazione”, un dolore genetico e un’eredità di ricordi: l’unico patrimonio di un mondo al lastrico. Continue reading “L’eredità di Mosul ai suoi figli”

I limiti economici dell’Unione Europea: cosa rende l’Unione così fragile?

La divergenza di sviluppo territoriale

Quando il progetto dell’Unione europea fu ideato, la consapevolezza del grande divario economico e sociale tra le varie zone dell’Unione era presente. Per questo motivo, lo scopo dell’Unione Europea era quello di promuovere, al proprio interno, l’armonizzazione tra queste aree attraverso una vera e propria politica di coesione economica e sociale. Il Trattato di Roma è stato il primo step che ha messo in risalto, sebbene solo per le aree rurali ed agricole, questa disparità all’interno di quella che allora si chiamava Comunità Economica Europea. Continue reading “I limiti economici dell’Unione Europea: cosa rende l’Unione così fragile?”

“Che l’Italia chiuda i porti”, la provocazione sui migranti proveniente dall’Est

Ennesima polemica sul fronte dei migranti. Ad avanzare pretese, questa volta, sono i paesi Visegrad (Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) che tramite una lettera inviata al presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, hanno chiesto al nostro paese di chiudere i porti nell’intento di arginare il flusso migratorio dal Mediterraneo. Continue reading ““Che l’Italia chiuda i porti”, la provocazione sui migranti proveniente dall’Est”

La flotta americana si rinnova; consegnata la super-portaerei USS Ford

«L’acciaio e le mani americane hanno costruito questo messaggio da 100.000 tonnellate rivolto al mondo». Sono queste le ferme parole del presidente statunitense Donald J. Trump, durante la cerimonia per la consegna della portaerei USS Gerald R. Ford alla Marina militare degli Stati Uniti tenutasi il 22 luglio.  Continue reading “La flotta americana si rinnova; consegnata la super-portaerei USS Ford”

Il commercio triangolare e la tratta delle ragazze nigeriane: nuove schiavitù tra mercato del sesso, riti voodoo e terribili minacce

I migranti, nella speranza di un futuro migliore, attraversano il Mediterraneo in condizioni disumane, andando incontro a casi di torture, vessazioni, costrizioni e privazioni di ogni genere. Continue reading “Il commercio triangolare e la tratta delle ragazze nigeriane: nuove schiavitù tra mercato del sesso, riti voodoo e terribili minacce”