Turchia, migliaia di donne in piazza contro la violenza di genere

Condividi

Il reportage fotografico di Ulaş Baycan racconta le manifestazioni che si sono tenute a Istanbul per la Giornata Internazionale dei Diritti della Donna.


Negli ultimi anni, la Turchia è stata teatro di un’impennata di femminicidi e di violenze di genere. In vista della Giornata Internazionale dei diritti della Donna, migliaia di donne turche sono scese in piazza, con i cartelli e i manifesti viola del movimento globale “Non una di meno”, nonostante i divieti imposti dalle autorità politiche.

Ulaş Baycan (@streetjam.ist) ha documentato le manifestazioni che si sono tenute a Istanbul dal 5 all’8 Marzo con un reportage fotografico. «In occasione della Giornata internazionale della donna, a partire dal 5 marzo le attiviste di tutta la Turchia hanno organizzato proteste e incontri all’aperto. Si sono incontrate a migliaia e hanno protestato contro l’atteggiamento indulgente del governo nei confronti di chi viola i diritti delle donne», racconta Baycan.

«I cartelloni erano rivolti soprattutto al presidente, il quale non ha punito chi si è macchiato di atti di violenza contro le donne, per ottenere il favore di alcuni gruppi radicali. A manifestare erano presenti anche numerosi gruppi LGBTI. Durante un’intervista, tra le altre cose, Erdogan ha dichiarato: “non esiste nulla che si possa definire LGBT”. Penso che il resto sia stato scritto in modo audace sui cartelli mostrati durante le proteste: “perché dobbiamo morire solo noi?”, “siamo donne, siamo ribelli”, “non ce ne andiamo, abituatevi”». 

Redazione

Informazione su scala globale per sapere dove va il mondo

Un pensiero su “Turchia, migliaia di donne in piazza contro la violenza di genere

I commenti sono chiusi.

error: Contenuto protetto