Un ricco buffet culturale

Di Virginia Monteleone – Siamo entrati a pieno ritmo in questo 2019, anno di novità e cambiamenti. Ogni anno ognuno di noi fa la lista dei buoni propositi come ad esempio mangiare meglio, iscriversi in palestra, leggere più libri e perché no, visitare più mostre. E se in questo ormai inscatolato 2018 non siamo stati un bravo pubblico culturale, possiamo provare a rifarci quest’anno. E il 2019 offre un piatto molto ricco e calorico e non dobbiamo assolutamente temere di ingrassare di qualche chilo la nostra mente e la nostra anima.

Da nord a sud quest’anno in Italia c’è grande fermento artistico. Milano è sotto il  segno del genio di Leonardo che sarà celebrato in tutta Italia, ma il fulcro degli eventi sarà proprio il capoluogo lombardo, dove l’artista visse per oltre 20 anni. La città dedicherà un fitto programma intitolato Milano e Leonardo. Fino al 2 gennaio 2020 sarà possibile seguire un percorso multimediale per visitare la Milano di Leonardo. A Palazzo Reale potrete assistere a due mostre: Il meraviglioso mondo della natura prima e dopo Leonardo e La Cena di Leonardo per Francesco I: un capolavoro in seta e argento.

banksy10Oltre a Leonardo ci si può alleggerire con la mostra di Banksy al Mudec di Milano, che omaggia uno dei più celebri artisti della street art londinese la cui identità rimane ancora sconosciuta. La mostra illustra il percorso dell’artista dai suoi esordi da writer di strada a fenomeno mondiale di massa esponendo alcuni dei suoi lavori più caratteristici. Dopo le rassegne dedicata a Keith Haring e Jean-Michel Basquiat con la mostra di Banksy, Milano torna a far conoscere al grande pubblico i protagonisti della street art dal 21 novembre 2018 al 14 aprile 2019.

biennale-2019-may-you-live-in-interesting-timesA Venezia i riflettori saranno accesi per una nuova edizione della Biennale di Venezia che avrà come titolo May you live in interesting times. La 58a Esposizione Internazionale d’Arte curata da Ralph Rugoff, attuale direttore della Hayward Gallery di Londra, si terrà dall’11 maggio al 24 novembre 2019. Il titolo è un’espressione della lingua inglese, che evoca periodi di incertezza, crisi e disordini; tempi interessanti appunto, come quelli che stiamo vivendo.

Sempre a Venezia un’affascinante retrospettiva su Arshile Gorky, la prima italiana dedicata all’artista. Da maggio 2019 al Ca’ Pesaro, la mostra ripercorre la storia dell’artista, considerato una delle figure chiave dell’arte del XX secolo, attraverso un iter che parte dai primi lavori degli anni ’20 fino ad arrivare al rinnovato incontro con la natura negli anni ’40.

caravaggioNapoli ci delizierà con un trittico di tutto rispetto, iniziando da quella che è sicuramente una delle mostre più attese dell’anno, quella su Caravaggio che si terrà tra aprile e luglio 2019. L’esposizione evidenzierà l’influenza della rivoluzione di Caravaggio sulla pittura napoletana e analizzerà il periodo in cui l’artista soggiorno a Napoli.

A seguire puntiamo l’attenzione sulla Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta dove potrete assistere alla mostra dedicata a Marc Chagall che presenterà al grande pubblico oltre 150 opere in un percorso espositivo diviso in 4 sezioni dal 15 febbraio al 30 giugno 2019.
Infine per questa parentesi partenopea, fino al 22 aprile al Pan di Napoli potrete assistere ad un’importante retrospettiva dedicata a Escher. La mostra ci offre oltre alle opere del visionario genio, un percorso di 200 opere che parte da Escher per arrivare ai giorni nostri.

img_20181002_115001Anche la nostra capitale ci offre un buffet di tutto rispetto. Roma si tinge di pop e al Complesso del Vittoriano fino al 3 febbraio potrete assistere alla mostra dedicata ad Andy Warhol presso l’Ala Brasini del Vittoriano. La retrospettiva realizzata per i 90 anni dalla sua nascita contiene oltre 170 opere che raccontano la vita di uno dei personaggi più emblematici degli anni ’70. Ma l’Ala Brasini ha molto altro, perché troviamo come ospiti a questo tavolo Jackson Pollock e la scuola di New York con importanti pezzi della collezione del Whitney Museum di New York: troverete opere di Jackson Pollock, Mark Rothko, Willem de Kooning, Franz Kline.

van-gogh_fierenzeFirenze ci delizia con vassoi raffinati che ci fanno dimenticare le abbuffate fatte fino ad ora. Dal 7 marzo al 29 maggio 2019 Palazzo Pitti ospita Lessico femminile. Le donne tra impegno e talento 1861-1926; una mostra che espone opere che documentano quanto le donne siano state donne interpreti della storia e del sapere, in settori diversi. Lessico femminile, indaga nell’arco temporale che va dall’Unità nazionale fino al 1926, quando venne assegnato il Premio Nobel a Grazia DeleddaInoltre Van Gogh e i Maledetti invadono la chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte che li ospiterà fino al 31 marzo 2019. Si tratta di una mostra immersiva e multimediale. Il racconto delle opere dura 60 minuti.

Torino ci offre un ammazza caffè con una grande mostra sul Mantegna. Andrea Mantegna. La nascita del codice del Rinascimento così si chiamerà la mostra che indagherà sul rapporto dell’artista con l’antichità classica; da dicembre 2019 a marzo 2020 la mostra si terrà a Palazzo Madama.

133649316-43b7a7e8-e407-475b-b4a9-2ab63fe7b33fE come non potevamo nominare Matera, Capitale della cultura 2019. A Matera l’appuntamento in rosticceria è con Salvador Dalì,  La Persistenza degli opposti, presso il Complesso Rupestre Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci. In realtà si tratta di un viaggio tematico che indaga all’interno della psicologia e dell’ispirazione artistica di Dalí. Un percorso museale incastonato nella cornice storica millenaria dei Sassi di Matera.

Sì certo, dopo ogni lauto pasto troviamo sempre un posticino per qualche nocciolina o cioccolatino. Infatti voglio segnalare per gli amanti della fotografia – non mi sono dimenticata di voi! – alcune tra le più importanti mostre fotografiche:

  • Un mondo giovane: i fotografi Magnum in mostra a La Spezia, fino al 3 marzo 2019
  • Milano e il Cinema in mostra a Palazzo Morando, fino al 10 febbraio 2019
  • Letizia battaglia a Livorno, fino al 15 marzo 2019
  • Mostra Greenpeace, Musei Roma in Trastevere, fino a marzo 2019
  • Settanta scatti di Robert Doisneau in mostra a Salerno, fino al 3 marzo 2019
  • Frédéric Lecomte-Dieu, Keddedy Confidential a Milano, fino al 20 febbraio 2019
  • Elliott Erwitt a Torino, fino al 24 febbraio 2019
  • Gérard Uféras a Monza, fino al 3 marzo 2019
  • Fotografi Magnum, la Spezia, fino al 3 marzo 2019

E per coloro che vanno solo alle inaugurazioni dei locali per mangiare gratis, ci tengo a ricordare che è stato confermato anche per il 2019 l’appuntamento con l’iniziativa ministeriale Domenica al Museo. Per tutto l’anno ogni prima domenica del mese tutti i musei, le aree archeologiche e i parchi statali saranno ad ingresso gratuito. Qui tutte le informazioni.

Io le coordinate ve le ho date. Non avete più scuse. Vorrei lasciarvi con un consiglio: se vi capita di ritrovarvi con una decina di euro in più nel portafogli, non lasciatevi tentare dalle vetrine di abbigliamento o di accessori per comprarvi l’ennesimo maglione che scorderete dentro l’armadio, o una borsa che magari userete solo una volta ma «che diamine è 10 euro e partiva da 45».

Andate nei musei delle vostre città, al cinema o in libreria. Accumulate compulsivamente esperienze!

MOSTRA LOCATION PERIODO
Antonello da Messina Palazzo Reale Milano Marzo/Giugno 2019
Giorgio de Chirico Palazzo Ducale Genova Marzo/Luglio 2019
Chagall

Sogno d’Amore

S. Maria Maggiore alla Pietrasanta Napoli Febbraio/Giugno 2019
Caravaggio e i genovesi Palazzo della Meridiana Genova Febbraio/Giugno 2019
Escher Palazzo delle arti Napoli Fino ad Aprile 2019
Picasso 1953 – 1973 GNAM Roma Marzo/Giugno 2019
Hiroshige – Oltre l’onda Museo Civico di Bologna Fino al 3 Marzo 2019
Verrocchio il Maestro di Leonardo Palazzo Strozzi Firenze Maggio/Giugno 2019
Giulio Romano Palazzo Ducale Mantova Da Ottobre 2019
Artshile Gorgky Ca’ Pesaro Venezia Maggio/Settembre 2019
Bosch, Brueghel e Arcimboldo Arsenali Repubblicani Pisa Fino a Maggio 2019
Modigliani Experience Palazzo Bonocore Palermo Fino a Marzo 2019
Hayez e Segantini Musei San Domenico Ferrara Febbraio/Giugno 2019

Annunci

Eco Internazionale

Attualità Internazionale | Società | Cultura | Personaggi

Un pensiero riguardo “Un ricco buffet culturale

Commenta

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: