Tempo di lettura: 2 minuti

La “scatola scaldacuore”: l’iniziativa più dolce e sensibile di questo Natale

Condividi

Anche Palermo aderisce al progetto natalizio diventato virale in prossimità delle feste. La campagna delle scatole di Natale per i più bisognosi sta spopolando in tutta Italia e in tantissime parti del mondo. 


Un vero e proprio “effetto valanga” è quello che si è innescato intorno a una iniziativa davvero bella, che ha spiccato il volo proprio sui social. Il Natale 2020 rischiava infatti di essere ricordato come uno dei “più brutti” della storia, ma ecco che lo spirito natalizio e l’amore verso il prossimo si fanno largo tra la paura, il dolore e la crisi della pandemia ancora in atto.

In pochissimi giorni in tutta Italia si è diffusa una bellissima iniziativa solidale: le “scatole scaldacuore” da donare a chi sta passando dei momenti duri o economicamente difficili. Aderire è molto semplice, basta prendere una scatola per le scarpe, riempirla con un indumento caldo, un oggetto di svago, uno per la cura del corpo, un alimento “goloso” e, la cosa più importante, un biglietto gentile. Una volta chiusa la scatola basterà impacchettarla e portarla ai numerosi centri di raccolta in giro per le città.

Il movimento è partito dalla Francia e ha viaggiato a lungo prima di arrivare in quest’anno così difficile anche a Palermo. L’idea parte nel 2015, a Calais, dove una madre e sua figlia organizzano la prima operazione di “Boîtes à chaussures pour les plus démunis”. L’anno successivo l’associazione “Helpassos” ripropone l’iniziativa a Lille, dando vita all’evento annuale de “le boîtes de Noël pour les sans-abri”.

A Franche Comté, intanto, Mélanie Dulize crea un gruppo Facebook, “Comme une Envie de vivre autrement (Franche Comté)” per coinvolgere quante più persone possibile ad aderire all’iniziativa. Da lì, restando nei pressi di Alsazia, la fotografa Pascaline Descoux registra un video dove spiega passo per passo come preparare la scatola ed esortando a quanti più possibile a partecipare. Ed ecco che l’idea prende il volo e sbarca i confini francesi: la proposta viene accolta e importata anche in Italia da Marion Pizzato, francese ormai stabilita a Milano, che ha subito rilanciato l’iniziativa sui social invitando alla condivisione. 

In pochissimo tempo le “scatole di Natale” sono diventate virali, arrivando in tutta Italia. Proprio tramite il passaparola Antonella Lanzarone e Angela Pecoraro hanno organizzato la raccolta anche a Palermo.

L’iniziativa, rinominata poi dalle referenti palermitane “scatola scaldacuore” è partita all’inizio del mese di dicembre, e ha già raccolto tantissimi contributi. «Facciamo una cosa bella da ricordare in quest’anno 2020 catastrofico e aiutiamo chi ne ha più bisogno a festeggiare il periodo natalizio con il cuore un po’ più leggero» è l’appello delle volontarie palermitane. «Le scatole saranno destinate a delle famiglie indigenti, bambini di case famiglia e ai senza dimora della città. Il gesto costa pochissimo, il tempo dedicato non è niente ma la resa e la felicità di chi riceverà in dono queste scatole sarà immensa!»

«Che cosa devi fare: Prendi una scatola delle scarpe e metti dentro:

  • 1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, coperta ecc.),
  • 1 cosa golosa, (cioccolato, caramelle, un barattolo di Nutella ecc.)
  • 1 passatempo (libro, rivista, un mazzo di carte, sudoku, colori ecc.),
  • 1 prodotto di bellezza (crema, bagnoschiuma, profumo, cosmetici ecc.)
  • 1 biglietto gentile – perché le parole valgono anche più degli oggetti! 

Incarta la scatola, decorala e scrivi in un angolo a chi è destinato il dono»

È possibile scegliere se creare una scatola per uomo, donna o unisex, o se preparare una scatola per “bambini”, ovviamente con prodotti specifici e indicando a quale fascia d’età è indicata. È anche possibile preparare più scatole, magari in compagnia di tutta la famiglia condividendo un bellissimo esempio di solidarietà. Sarà possibile donare la propria scatola scaldacuore fino al 18 dicembre 2020 nei seguenti punti di raccolta:

MyRoom – Il tuo spazio libero – Via Monti Iblei, 35 – Palermo da LUNEDI’ a VENERDI’ 15:00-20:00

Frati Minimi per la Carità Onlus – Piazza San Francesco di Paola, segreteria Parrocchia San Francesco di Paola (cell 3348255600) – Tutti i giorni dalle ore 8 alle 11 e dalle ore 17 alle ore 19 

Mail Boxes Etc…147 di Linda Rubino, Via Nicolò Turrisi 40/42 (zona tribunale) – orario continuato dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 19.00, il sabato solo la mattina dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Convento dei Frati Francescani, Via Terrasanta 79 (ang. Via Almeyda, cinema Gaudium) dal lunedì al giovedì- dalle 9.30 alle 12.00, chiedere di Angela Pecoraro

Parrocchia Maria Ss. Dell’Addaura all’interno dell’istituto Roosevelt (dopo lo stabilimento La Marsa), lungomare Cristoforo Colombo, nei giorni di martedì e giovedì dalle 17.30 alle 19 o subito prima delle messe. La raccolta è aperta fino al 18 dicembre. 

Per qualsiasi informazione: Antonella Lanzarone (3517224309), Angela Pecoraro (3404070682)


Condividi

Ester Di Bona

Responsabile di "Palermo Si Cunta". Amo combinare arte e sociale, coltivando competenze e aiutando, al contempo, gli altri a scoprire e implementare le proprie passioni.

error: Content is protected !!