Tempo di lettura: 1 minuti

Il premio Megalizzi alla palermitana Rosalinda Accardi

Condividi

Di Redazione – L’Istituto Affari Internazionali ha lanciato la seconda edizione del Premio Iai, un premio dedicato ai giovani e che riconosce i migliori saggi ed elaborati riguardanti la realtà europea e globale. Il tema scelto di quest’anno è stato “Democrazia in Europa: fine corsa o nuovo inizio?”.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva così commentato la scelta del tema da parte dell’organizzazione dello Iai: «Desidero esprimere il mio vivo apprezzamento per l’iniziativa dello Iai di dedicare il premio ai giovani e all’Europa. È indispensabile alimentare il dibattito intorno alla nostra Unione, nell’intento di migliorarne l’azione, di farla più “nostra” in tutte le sue molteplici dimensioni. È insieme infatti, che l’Europa si potrà permettere di incidere sugli equilibri internazionali, di imporre, con la forza dei suoi valori e delle sue tante tradizioni, soluzioni in grado di governare le grandi sfide del nostro tempo. I giovani, in questo quadro, rappresentano un elemento indispensabile, per il contributo originale e innovativo che possono dare al dibattito, per l’energia che possono imprimere alle istituzioni comuni e, soprattutto, per assicurare all’Unione il brillante futuro che merita».

I vincitori dell’edizione 2019 di questa manifestazione sono stati: per la categoria «Universitari» primo classificato Andrea Butruce, secondo classificato Andrea Capati, terzo classificato Gianmarco Girolami; per la categoria «Scuole superiori» è stata selezionata Antonella Consoli mentre la studentessa palermitana di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali Rosalina Accardi è la vincitrice Premio speciale per la comunicazione «Antonio Megalizzi» (il suo videoclip vincitore nel video sopra). Quest’ultimo è il premio speciale che è stato intitolato ad Antonio Megalizzi, il giornalista italiano ucciso nell’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre 2018, per ricordare la passione del giovane per il giornalismo e per i temi europei. «È un onore ricevere un premio intitolato a un giornalista che aveva un’idea ben precisa di Europa e che ne ha fatto la sua vocazione. Sicuramente lo porterò con me», ha commentato Rosalinda Accardi.


Condividi

Eco Internazionale

Informazione su scala globale per sapere dove va il mondo

error: Content is protected !!