Referendum in Nuova Zelanda: Bocciata la Silver Fern, vince la Union Jack.

A seguito del referendum, a cui hanno partecipato più di due milioni di neozelandesi, i cittadini (il 67,3 per cento degli aventi diritto) hanno scelto di confermare la loro attuale bandiera, che esiste dal 1902. La popolazione è stata chiamata a scegliere fra la bandiera attuale ed una nuova, selezionata alcuni mesi fa tra molte bandiere proposte. La bandiera attuale ha ottenuto il 56,6 per cento dei voti. Il risultato sarà confermato ufficialmente il 30 marzo.

L’idea di cambiare la bandiera del paese circolava da molti anni ed era stata proposta ufficialmente nel marzo del 2014 dal primo ministro John Key, del Partito Nazionale della Nuova Zelanda, affermando che: “È necessario per allontanare l’immagine del paese dal periodo coloniale britannico (oltretutto, l’attuale bandiera della Nuova Zelanda è molto simile a quella australiana e delle altre ex-colonie)”. Inizialmente sembrava che sia la maggior parte della popolazione che il Parlamento fossero a favore del cambiamento.

L’atteggiamento nei confronti della proposta di Key è cambiato soprattutto a causa del parere contrario di un’associazione di reduci di guerra, la Returned and Services Association (RSA), che non voleva abbandonare la bandiera sotto cui molti neozelandesi hanno combattuto e hanno sacrificato la propria vita. Altre critiche al cambio di bandiera sono arrivate anche da chi contestava l’alto costo del referendum, stimato nell’equivalente di circa 23 milioni di euro.

Più di 10mila proposte di bandiera erano state sottoposte a una commissione che in un primo momento ne aveva selezionate 40 e successivamente 5, tra cui quella con la foglia di felce argentata su fondo nero, bianco e blu, la cosiddetta Silver Fern, che è stata votata dal 43,2 per cento della popolazione dopo essere stata scelta tra le finaliste con un primo referendum, a dicembre. Per permettere alla popolazione di farsi un’idea della bandiera, la Silver Fern era stata issata in più di 250 posti in tutto il paese.

Dunque la Union Jack resterà a sventolare sul territorio neozelandese.

Francesco Tronci


3 pensieri riguardo “Referendum in Nuova Zelanda: Bocciata la Silver Fern, vince la Union Jack.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...