“Need”, il primo romanzo sci-fi di Armando Imparato

Condividi

«Risvegliatosi nel 2112, Michael Miller non sa chi è e non conosce il suo passato». Need segna l’inizio del percorso letterario di Armando Imparato, autore emergente palermitano.


Armando Imparato nasce a Palermo, il 16 agosto 1990. La sua storia con la letteratura è certamente non convenzionale: nei primi anni della sua vita si dedica a studi scientifici, in età adulta lavora come impiegato, e a trent’anni, in un periodo particolarmente difficile, conosce la letteratura e se ne innamora. Sulle orme di Philip K. Dick, nascono le prime idee di quello che sarà poi il suo primo romanzo, Need.

Di cosa parla Need?

«Risvegliatosi nel 2112, non sa chi è e non conosce il suo passato. Scopre di chiamarsi Michael Miller, di essere stato criogenato nel 2003 a scopo terapeutico come cura del tumore in stato terminale da cui era afflitto, e di essere stato sposato. Null’altro gli era pervenuto a causa della pessima gestione del suo caso ed  a causa degli eventi mondiali che imprevedibilmente hanno gettato il pianeta intero nel panico. Immediatamente si aggrappa ad un nome, Ronda, la moglie ormai morta e di cui non ricordava nulla. Divenne l’appiglio al suo passato e un sostegno del suo presente. Era diventata l’unica ragione di vita di Mike, doveva fare di tutto pur di ottenere scorci del suo passato per poter avere la forza di vivere in questo mondo, nuovo, misterioso, ipertecnologico e del quale incominciava ad avere forti repulsioni. La brama di scoprire il suo passato lo porterà ad intraprendere decisioni sbagliate, autodistruttive».

Ultimamente sempre più autori si rivolgono a case editrici indipendenti come BookABook. Come mai hai scelto di pubblicare con loro? «In ogni tipo di lavoro non mi sono mai sottratto alla gavetta, e anche in questo caso, con il sistema di crowdfunding, mi sento immerso nella condizione del “partire dal nulla” dove niente ti viene regalato. La qualità del tuo romanzo non basta, devi farlo e farti conoscere. “Nuova” e “emergente” non sinonimi di negatività, Bookabook, infatti, ha le qualità e la freschezza del nuovo, unito a esperienza e capacità. Ecco cosa mi ha convinto a presentare il mio romanzo a questa casa editrice».

Progetti per il futuro? «Il futuro è sempre incerto, ma il mio progetto è indirizzato al prosieguo di questa esperienza con la stesura di nuovi romanzi sempre più perfezionati e complessi». 

Il libro sarà disponibile in libreria a partire da ottobre 2021. È possibile pre-ordinare una copia qui.

Ester Di Bona

Responsabile di "Palermo Si Cunta". Amo combinare arte e sociale, coltivando competenze e aiutando, al contempo, gli altri a scoprire e implementare le proprie passioni.

error: Contenuto protetto