Europa 2017, la coalizione che ancora non c’è e chissà se ci sarà

Il voto dello scorso 24 settembre ha segnato e non poco il quadro politico tedesco. Non poteva essere diversamente con l’exploit dell’l’Alternative for Deutschland, per la prima volta entrata nel Bundestag, e il crollo di consensi subito dalla Cdu-Csu di Angela Merkel, che seppur vincitrice ha dovuto fin da subito arrovellarsi su come trovare la quadra di una nuova coalizione di governo. Continua a leggere “Europa 2017, la coalizione che ancora non c’è e chissà se ci sarà”

Elezioni regionali Sicilia 2017: Nello Musumeci, il candidato del centro destra

Sebastiano Musumeci, da tutti conosciuto come Nello, è il candidato del centro destra per le elezioni regionali che si svolgeranno il prossimo 5 novembre in Sicilia. Classe 1955, nato a Militello Val di Catania, si laurea in Scienze della comunicazione, ma inizia la carriera come banchiere. In seguito intraprende la carriera di giornalista pubblicista e negli anni ’80 insegna all’Istituto Superiore di Giornalismo di Catania e risultando tra i fondatori dell’Istituto Siciliano di studi politici ed economici. Dal 1995 al 2001 è costretto a vivere sotto scorta in seguito a minacce di morte per il suo impegno contro la mafia. Continua a leggere “Elezioni regionali Sicilia 2017: Nello Musumeci, il candidato del centro destra”

Inchiostro Virtuale | Alimentazione 2.0: quando i social la fanno da padrone

Nella narrazione social attuale un ruolo di rilievo è occupato dalla condivisone e dal racconto del cibo: a partire dalle tantissime pagine e blog di cucina fino ai più comuni profili Instagram, dove chiunque può ergersi a foodblogger. Continua a leggere “Inchiostro Virtuale | Alimentazione 2.0: quando i social la fanno da padrone”

Sguardo alla storia italiana: la battaglia di Caporetto

Qualche giorno fa è stato ricordato il centenario della battaglia di Caporetto, avvenuta il 24 Ottobre 1917, e ancora oggi ricordata come la più grande disfatta dell’esercito italiano. Fu un momento cruciale della Prima Guerra Mondiale; lo stallo che si era venuto a creare sul fronte contro l’Austria-Ungheria fu spezzato dall’arrivo dei rinforzi tedeschi, i quali, trovatosi liberi dal fronte orientale contro la Russia per via della Rivoluzione d’Ottobre, riuscirono a dare manforte all’ormai stremato alleato, ormai prossimo a una sconfitta da più parti. Continua a leggere “Sguardo alla storia italiana: la battaglia di Caporetto”

Alla fine il vinile non è morto e ha battuto anche il compact disc

È tornato il caro vecchio vinile. In verità, non se n’era mai andato via ed era rimasto tra i polpastrelli di coloro che vogliono vivere la musica in un ‘modo diverso’. Quelli che, a discapito dell’offerta sfacciata e in quantità esorbitanti di CDs, preferiscono non addentrarsi nella virtualità degli mp3, e ignorano la gloriosa praticità del compact disc per acquistare il grande disco nero. Continua a leggere “Alla fine il vinile non è morto e ha battuto anche il compact disc”

ZISART, voci, suoni e colori dal mondo

ZISART, voci, suoni e colori dal mondo” è un progetto artistico integrato, promosso dall’ “Associazione Inventare Insieme onlus” di Palermo che intende valorizzare le energie creative e l’incontro dei giovani artisti siciliani ed extracomunitari, realizzato nell’ambito della Misura “Periferie Urbane” del Bando “Sillumina” della SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori, in partenariato con le associazioni “Ci suono anch’io” e “Formedonda”. Continua a leggere “ZISART, voci, suoni e colori dal mondo”

Cittadinanza, ius soli e ius soli temperato: facciamo chiarezza

Si è tanto discusso della riforma che modificherà la legge sui criteri di acquisizione della cittadinanza italiana. Le polemiche sono mosse soprattutto da chi abbraccia ideali politici di destra usando strumentalmente il concetto di ius soli non previsto nel nuovo disegno di legge. Infatti esso prevede lo ius soli temperato, completamente diverso in molti punti dal criterio prima citato. Questo uso improprio del termine ius soli ha amplificato il panico morale tra la popolazione sempre più convinta che chiunque arrivi nel suolo italiano possa ottenere automaticamente la cittadinanza italiana saltando le pratiche per l’attribuzione del permesso di soggiorno o, addirittura, la protezione internazionale. Questa errata interpretazione della riforma, presentata nel 2013 ma ferma dal 2015 in Senato, ha allontanato dalla scena mediatica i veri soggetti a cui i criteri di attribuzione della cittadinanza si rivolgono. Ecco perché ho provato a mettere insieme i pezzi di un puzzle offuscato da fake-news create ad hoc per creare confusione. Continua a leggere “Cittadinanza, ius soli e ius soli temperato: facciamo chiarezza”