Harry e Meghan, l’intervista esclusiva di Oprah Winfrey

Condividi

L’intervista esclusiva a Harry e Meghan, il Duca e la Duchessa di Sussex, è stata una vera e propria confessione che ha tenuto con il fiato sospeso oltre un milione di italiani.


Era il gennaio 2020, quando il pubblico britannico e il resto del mondo vennero scossi dalla decisione volontaria del Principe Harry e della moglie Meghan Markle di rinunciare al loro ruolo nella Famiglia Reale. La stampa mondiale aveva avanzato alcune ipotesi, ma solo ora conosciamo la verità e le varie dinamiche all’interno della famiglia più influente del mondo.

La celebre conduttrice americana della CBS Oprah Winfrey, attraverso domande dirette e rispettose, ha saputo guidare la conversazione portando i suoi due interlocutori a confessare dei retroscena inediti (l’intervista è andata in onda in Italia il 9 marzo su Tv8 e tornerà in replica diverse volte).

Filo conduttore dell’intervista è stato il problema razziale. I coniugi, senza fare nomi, hanno rivelato che un membro della Famiglia Reale aveva espresso una profonda preoccupazione circa il colore della pelle del primogenito Archie. Un’accusa che porta a sospettare della casa reale escludendo però il principe Filippo e la regina Elisabetta, a cui la coppia ha riservato parole amorevoli.

Altro punto fondamentale è stata la pesante ingerenza dei media nella vita privata della coppia: la stampa è  molto presente a corte ed è lo stesso Harry a rivelare: «cercai di fare qualcosa, attraverso le mie relazioni con la stampa. Ma i membri della Famiglia Reale hanno un patto non scritto con i tabloid: chi garantisce accesso, ottiene in cambio una copertura stampa di favore». Un tasto dolente per il principe, che ricorda come la loro influenza fosse stata determinante e asfissiante anche per la vita di sua madre Diana.

La duchessa Meghan durante il colloquio si è premurata di rispondere alle gravi accuse che le sono state lanciate dai tabloid inglesi nel corso degli anni. In particolare molti giornali, alla vigilia delle sue nozze con Harry, avevano riportato la notizia di uno screzio con la cognata Kate Middleton che aveva portato la duchessa di Cambridge alle lacrime. 

Meghan ricostruisce i fatti in maniera opposta; afferma che vi è stato un battibecco dovuto all’abbigliamento delle damigelle che l’aveva portata a scoppiare in lacrime e a ricevere le scuse della cognata.

Un clima pesante per l’ex attrice che ha rivelato di aver pensato al suicidio: «ero incinta ed ero gravemente depressa. Pensavo che non avrei più voluto vivere». Nonostante le varie richieste d’aiuto che aveva lanciato alla corte le fu risposto che non c’era nulla da fare perché «avrebbe danneggiato l’istituzione».

I due coniugi hanno vissuto una situazione difficile aggravata anche dalla decisione della Famiglia Reale di non assegnare al piccolo Archie nessun titolo regale. A questo punto la coppia cerca l’appoggio della famiglia, e in particolare è Harry, senza freni, a svelare come siano arrivati alla “fuga”:  «Prima di prendere la decisione di allontanarmi parlai tre volte con la Regina, cui sono molto legato, e due volte con mio padre che mi pregò di mettere tutto per iscritto. […] Mi sentivo intrappolato. In realtà tutta la mia famiglia è intrappolata nel sistema». 

Al fine di mantenere intatti i loro obblighi verso la Corona britannica, Harry e Meghan decisero di trasferirsi in uno dei paesi del Commonwealth: il Canada. Trasferimento non facile a causa della scelta di Buckingham Palace di ritirare la scorta a loro assegnata, lasciandoli in balia dei media che avevano rivelato i loro spostamenti, e di tagliare loro le risorse finanziarie: «Decidemmo di trasferirci in California – dice ancora Harry – noi avremmo voluto rimanere al servizio della Corona. Certamente non pensavamo che avremmo iniziato un’attività di produttori con Netflix Spotify. Ma avevamo bisogno di soldi per pagare le persone che tutelano la nostra sicurezza».

La risposta della Corona non si è fatta attendere; nel pomeriggio di martedì 9 marzo è stato pubblicato un comunicato che recitava:

harry e meghan

«L’intera famiglia apprende con tristezza fino a che punto siano stati difficili gli ultimi anni per Harry e Meghan. Le questioni sollevate, in particolare quelle razziali, sono preoccupanti. Sebbene alcuni ricordi possano variare, vengono presi molto sul serio e saranno affrontati dalla famiglia privatamente. Harry, Meghan e Archie saranno per sempre membri molto amati della famiglia».

Emerge un quadro preoccupante caratterizzato da numerosi parallelismi con la storia dell’amata Lady D, vittima anche lei di una pesante pressione mediatica, oppressa dai protocolli reali, una principessa inascoltata. Molte sono state le critiche, sui social l’opinione pubblica è divisa. Di certo è un’intervista che farà ancora discutere e che lacererà ancora di più i rapporti della coppia con la Famiglia Reale.

Foto in copertina REUTERS/HARPO PRODUCTIONS


Stefania Sciacca

Redattrice per Orizzonti. “Nessuna paura che mi calpestino. Calpestata, l’erba diventa un sentiero.”

error: Contenuto protetto