La Cuba del nuovo millennio

Di Marco Cerniglia – La politica internazionale ha sempre vari terreni di scontro, geograficamente parlando; un gioco molto complesso, fatto di accordi apparentemente strani, e contromisure che sembrano altrettanto bizzarre, pur di ottenere un vantaggio rispetto agli avversari nello scacchiere del mondo. I riflettori di questo scontro sono al momento puntati sul Venezuela: la situazione critica a livello economico e politico ha portato una forte instabilità, e tanti Stati del mondo si stanno trovando costretti a schierarsi. Ma qual è la situazione attuale?

Continua a leggere “La Cuba del nuovo millennio”

Annunci

La crisi nella crisi: la carenza alimentare in Venezuela

Di Federico Mazzara – L’escalation delle tensioni politiche ha messo in risalto questioni finite in sordina negli ultimi anni. I venezuelani che riescono ad abbandonare il Paese raccontano di lunghe file ai supermercati, di razionamenti e di scaffali vuoti. La scarsità alimentare del Paese, è una questione scottante ormai da qualche anno, su cui la stampa internazionale ha riacceso i riflettori. Continua a leggere “La crisi nella crisi: la carenza alimentare in Venezuela”

Golpe al cuore

Di Francesco Puleo – Grande è la confusione sotto il cielo del Venezuela. L’evento che ha risvegliato l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale è il giuramento di Juan Guaidó, giovane rappresentante dell’opposizione al presidente Nicolas Maduro, che il 23 gennaio si è autoproclamato presidente ad interim. Immediato il riconoscimento ufficiale da parte degli Stati Uniti, del Canada e dei Paesi alleati del Sudamerica. Continua a leggere “Golpe al cuore”

Venezuela, ancora dubbi sull’attentato a Nicolas Maduro

Di Riccardo Licciardi – Le immagini del presidente venezuelano Nicolás Maduro, vittima lo scorso sabato 4 agosto di un presunto attacco attraverso droni, hanno fatto il giro del mondo in poche ore e sono state al centro di un acceso dibattito negli scorsi giorni. Continua a leggere “Venezuela, ancora dubbi sull’attentato a Nicolas Maduro”

La partita geopolitica sul default venezuelano

Alla fine il default venezuelano sembra essere arrivato. Alla recente riunione dell’ISDA (International Swaps and Derivatives Association) si è dichiarato il default su cedole per 200 milioni e si è sostanzialmente autorizzata la protezione assicurativa dei “credit default swaps” (CDS) emessi per copertura. Tralasciando lo stato d’insolvenza, che potrà essere più o meno pilotato dalle autorità finanziarie venezuelane, quello che è interessante è il balletto geopolitico che sta avvenendo dietro le quinte. Continua a leggere “La partita geopolitica sul default venezuelano”

Il Venezuela

Di Simona Di Gregorio – Quando si parla di Venezuela subito alcune immagini vengono richiamate alla mente. Insieme al profumo delle arepas immediatamente viene evocato un Paese lungamente governato da regimi autoritari, vengono ricordati i colpi di Stato ed il turbolento governo di Hugo Chàvez intento a dare una svolta populista al Paese, lottando contro gli imprenditori e gli USA.  Ex colonia spagnola, il Venezuela ha raggiunto l’indipendenza nel 1821 e fino ad ora ha conosciuto solo una piccola fase di democratizzazione nel 1958, velocemente interrotta dal susseguirsi di regimi militari. Alla morte di Chávez (5 marzo 2013) la carica di Capo dello Stato è stata assunta dal vicepresidente Nicolás Maduro, che ritenuto incapace di fronteggiare la profonda crisi economica del Paese, l’ha ridotto in condizioni di estrema povertà. Continua a leggere “Il Venezuela”