Come muore un giornalista

Di Giusy Monforte – Il 2 ottobre alle ore 13:00 il giornalista Jamal Kashoggi, 59 anni, si reca al Consolato saudita di Instanbul per richiedere il certificato di matrimonio. La fidanzata, che l’avrebbe accompagnato fino all’ingresso, dichiara di averlo atteso per ore prima di denunciarne la scomparsa alle autorità. Continua a leggere “Come muore un giornalista”

Annunci

Trump fa tutto da solo: colpisce Teheran, l’Europa, tutti

Di Daniele Monteleone – La scorsa settimana il mondo è stato scosso da una nuova misura del presidente americano Donald Trump, tutt’altro che inaspettata. Trump ha annunciato il ritiro dall’accordo sul nucleare iraniano firmato durante l’amministrazione Obama, dando credito alle accuse israeliane di violazioni degli accordi da parte di Teheran e assecondando la richiesta dello stesso primo ministro israeliano di riattivare le vecchie sanzioni. Continua a leggere “Trump fa tutto da solo: colpisce Teheran, l’Europa, tutti”

La rivoluzione commerciale trumpiana: l’introduzione dei dazi

Di Francesco Paolo Marco Leti – I dazi, i contingenti e le tariffe commerciali sono fra i principali strumenti di politica finanziaria, ma naturalmente, non sono gli unici. Infatti, vi sono altri strumenti importanti che manipolano il commercio internazionale, molto antichi, il cui utilizzo è stato documentato già nell’Alto Medioevo. Questi sono: le sovvenzioni alle esportazioni o le barriere commerciali non tariffarie (norme sanitarie, economiche, culturali). Continua a leggere “La rivoluzione commerciale trumpiana: l’introduzione dei dazi”

Israele, una Nazione contesa tra le grandi potenze: le origini del legame con gli Usa

Di Adriana Brusca L’origine del legame tra Stati Uniti e Israele affonda le proprie radici in una trama complessa, all’interno della quale fattori storici, politici e culturali – inscindibili tra loro – hanno contribuito all’instaurazione di una solida alleanza tra Washington e Tel Aviv, rinvigorita dall’ascesa alla Presidenza di Donald J. Trump. Continua a leggere “Israele, una Nazione contesa tra le grandi potenze: le origini del legame con gli Usa”

Le certezze del G7: la forza di Trump e la debolezza dell’Europa

Ha ceduto sul protezionismo, ma ha ribadito la propria opposizione a ogni scorrettezza nel commercio. Ha ammesso la complessità della situazione dei migranti, ma ha imposto la riaffermazione del diritto sovrano degli Stati a controllare i loro confini. E cosa ancora più importante, ha lasciato inermi gli altri leader di fronte alla sua minaccia di uscire dall’accordo di Parigi sul clima. Questo è il bottino, da autentico mattatore e vincitore della contesa, che Donald Trump è riuscito a portarsi appresso dal G7 di Taormina. Continua a leggere “Le certezze del G7: la forza di Trump e la debolezza dell’Europa”

L’ayatollah Khamenei attacca Trump. Sale la tensione tra Usa e Iran

«Ringraziamo» Donald Trump «perché ci ha aiutato a mostrare il vero volto degli Stati Uniti». Queste le parole dell’ayatollah Sayyed Ali Khamenei, guida suprema dell’Iran, durante il discorso pronunciato davanti alle forze armate lo scorso martedì. «Quello che stiamo dicendo da più di trent’anni sulla corruzione politica, economica, morale e sociale all’interno della potenza americana – prosegue Khamenei – questo signore l’ha messo a nudo durante la campagna elettorale e dopo». Continua a leggere “L’ayatollah Khamenei attacca Trump. Sale la tensione tra Usa e Iran”