Confessioni di un professore: la scuola di oggi

M. è una professoressa di lettere in un liceo palermitano. Ha passato la vita dedicandosi interamente alla scuola, ai suoi studenti e alla sua grandissima passione che è sempre stata l’insegnamento. Oggi, a 60 anni, stanca e delusa, racconta e svela un po’ della sua vita passata e attuale, aiutandoci a scavare un po’ più a fondo dentro quelle dinamiche, spesso sottovalutate, che rendono l’istituzione scolastica italiana così lenta, complessa e purtroppo poco funzionale. Continua a leggere “Confessioni di un professore: la scuola di oggi”

Comunicare è trasmettere? Esperienze a confronto nel quadro della cittadinanza europea

Danilo Dolci scriveva «mentre è più facile a uno, a pochi, trasmettere verso miriadi di singoli – limitato di fatto soltanto dell’opulenza, dalla potenza dell’emittente – per comunicare non basta l’iniziativa del singolo: occorre anche l’attivo corrispondere di un altro, di altri». Continua a leggere “Comunicare è trasmettere? Esperienze a confronto nel quadro della cittadinanza europea”

Il Venezuela

Quando si parla di Venezuela subito alcune immagini vengono richiamate alla mente. Insieme al profumo delle arepas immediatamente viene evocato un Paese lungamente governato da regimi autoritari, vengono ricordati i colpi di Stato ed il turbolento governo di Hugo Chàvez intento a dare una svolta populista al Paese, lottando contro gli imprenditori e gli USA.  Ex colonia spagnola, il Venezuela ha raggiunto l’indipendenza nel 1821 e fino ad ora ha conosciuto solo una piccola fase di democratizzazione nel 1958, velocemente interrotta dal susseguirsi di regimi militari. Alla morte di Chávez (5 marzo 2013) la carica di Capo dello Stato è stata assunta dal vicepresidente Nicolás Maduro, che ritenuto incapace di fronteggiare la profonda crisi economica del Paese, l’ha ridotto in condizioni di estrema povertà. Continua a leggere “Il Venezuela”

Il Brasile

Questo mese parleremo del Brasile, il più grande Paese dell’ America latina. Si estende per 7000 chilometri di costa atlantica e la foresta tropicale amazzonica occupa la metà settentrionale del Paese. Colonia portoghese fino al 1822, grazie alle sue risorse naturali è divenuta una potenza economica regionale.

Continua a leggere “Il Brasile”

La Turchia

Denominata in turco come Repubblica di Turchia (Türkiye Cumhuriyeti), questo paese si trova in una posizione geografica di vantaggio a metà tra Europa e Asia. Esso infatti confina a nord-ovest con la Grecia e la Bulgaria, a nord-est con la Georgia, ad est con l’Armenia, l’Azerbaigian e l’Iran, a sud-est con l’Iraq e a sud con la Siria ed è bagnato dal Mar Mediterraneo a sud, Mar Egeo a ovest, Mar di Marmara a nord-ovest infine dal Mar Nero a nord. Continua a leggere “La Turchia”

Home-browed beer: una birra artigianale divenuta fatale

Conoscere il mondo non significa soltanto fare la valigia e viaggiare, significa anche essere curiosi e scoprire realtà diverse dalle nostre,  spesso lontane, frequentemente distanti da noi culturalmente e ideologicamente e quasi sempre in grado di stupirci per le loro bizzarre, a volte grottesche, tradizioni. Se chiudiamo gli occhi e viaggiamo con la mente fino alle rive del fiume Kerio, incontriamo un divertente gruppo etnico: la popolazione Keyo. Continua a leggere “Home-browed beer: una birra artigianale divenuta fatale”

Il Regno Unito

Ufficialmente denominato Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, è uno stato insulare situato nella costa nord-ovest del continente europeo. I suoi territori includono l’intera isola della Gran Bretagna (con al suo interno le regioni di Galles, Scozia e Inghilterra); una piccola porzione dell’Irlanda del Nord e numerose isole minori. Continua a leggere “Il Regno Unito”