Il problema demografico in Italia: pochi giovani e “arresi”, mentre gli anziani li “sostengono”

Di Ugo Lombardo – Dopo la Seconda guerra mondiale, l’Italia era un paese molto giovane ed il suo tasso di natalità era al di sopra della soglia di sostituzione – ovvero 2,1 figli per donna – e con una speranza di vita che non superava i 70 anni. In materia di invecchiamento, la relativa causa è da rintracciarsi nella combinazione di due elementi: un’aspettativa di vita in crescita e un sempre più basso livello di natalità, generato da un radicale cambiamento nei modelli di fecondità. Continua a leggere “Il problema demografico in Italia: pochi giovani e “arresi”, mentre gli anziani li “sostengono””

Annunci