Il lato (non) oscuro dell’Arabia Saudita

Da Inchiostro Virtuale

Di Virginia Taddei – Che l’Arabia Saudita non fosse un Paese per donne era cosa nota, anche se la concessione di poter conseguire la patente di guida e la recentissima novità in materia di divorzio, per il quale ora si prevede un avviso tramite sms, potrebbero far pensare a piccolissimi margini di miglioramento. Continua a leggere “Il lato (non) oscuro dell’Arabia Saudita”

Annunci

Chi sono i nuovi schiavi?

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Il 2 dicembre si celebra la Giornata mondiale per l’abolizione della schiavitù per ricordare il giorno in cui l’Assemblea Generale dell’ONU approvò la Convenzione per la repressione del traffico di persone e dello sfruttamento della prostituzione altrui (1949). Nonostante i 70 anni dall’approvazione della Convenzione e l’illusione che il fenomeno sia quasi del tutto debellato, la schiavitù è un problema ancora molto diffuso nel mondo. Continua a leggere “Chi sono i nuovi schiavi?”

La Conferenza di Palermo sulla Libia è stata un successo?

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Il 12 e il 13 novembre si è tenuta a Palermo la Conferenza sulla Libia, fortemente voluta dal premier Giuseppe Conte e sostenuta dall’inviato ONU per la Libia Ghassam Salamè. Tale conferenza si è posta come obiettivo quello di stabilizzare la Libia attraverso le elezioni presidenziali e unificare il Paese che tuttora risulta diviso in due grandi aree: una parte sotto il controllo del governo di Fayez-Al-Serraj, riconosciuto a livello internazionale dall’ONU e appoggiato dall’Italia; l’altra parte, invece, sotto il controllo del generale Khalifa Haftar sostenuto da Egitto, Russia ed Emirati Arabi Uniti, e appoggiato in maniera esplicita dalla Francia. Continua a leggere “La Conferenza di Palermo sulla Libia è stata un successo?”

La mortalità infantile dai dati dell’Onu: una situazione preoccupante

Di Davide Renda – Il 17 settembre 2018 è stato pubblicato il rapporto annuale sulla mortalità infantile nel mondo (Levels & Trends in Child Mortality – 2018), redatto dall’Inter-agency Group for Child Mortality Estimation (IGME) in seno alle Nazioni Unite, con la collaborazione dell’UNICEF, dell’OMS e della Banca Mondiale. Il rapporto, consultabile qui, contiene i livelli e le stime del 2017 relative alla mortalità dei bambini al di sotto dei quindici anni, evidenziando quali sono i fattori strutturali a causa dei quali il numero delle morti è ancora troppo alto anche alla luce dei progressi ottenuti negli ultimi vent’anni. Continua a leggere “La mortalità infantile dai dati dell’Onu: una situazione preoccupante”

La crisi libica e il ruolo dell’Italia

Di Antinea Pasta – In Libia il debole cessate il fuoco concordato sotto l’egida dell’Onu continua a reggere ma la situazione del paese rimane caotica. Il governo di Tripoli, ormai debolissimo, rimane sotto l’attacco delle milizie e dell’uomo forte della Cirenaica, il generale Kalifa Haftar. Continua a leggere “La crisi libica e il ruolo dell’Italia”

Dal silenzio dei ricordi al risveglio delle fiamme: torna la tensione in Ucraina

Di Marco Cerniglia – Un conflitto dimenticato, con decine di migliaia di morti. Una tensione politica internazionale nascosta da un velo di trattati male accettati. Il silenzio di buona parte dei media, che poco o nulla hanno trattato questa situazione delicata. Ma ora la situazione è cambiata. Continua a leggere “Dal silenzio dei ricordi al risveglio delle fiamme: torna la tensione in Ucraina”