Salvini si prende il centrodestra e si “conquista” il dialogo con Di Maio

Di Mario Montalbano – Con l’elezione dei presidenti di Camera e Senato, avvenuta sabato scorso, ha ufficialmente inizio la XVIII legislatura. Com’è noto ad esser votati di comune accordo dalle forze del centrodestra e dal Movimento Cinque Stelle, sono rispettivamente Roberto Fico, deputato eletto nel collegio uninominale di Napoli Fuorigrotta e Maria Elisabetta Alberti Casellati, senatrice eletta nel collegio uninominale di Venezia tra le fila di Forza Italia. Continua a leggere “Salvini si prende il centrodestra e si “conquista” il dialogo con Di Maio”

Annunci

Cronaca di una nottata turbolenta, la Penisola spaccata in due

Di Daniele Monteleone – Due terremoti si sono abbattuti sulla politica italiana: uno si chiama Movimento 5 stelle, che trionfa al Sud, e sapevamo sarebbe stato il primo partito italiano, arrivato al 32%; l’altro è Matteo Salvini, il nuovo trascinatore del centrodestra, con il 17% della Lega primo partito di coalizione, e che riconquista il suo Nord in barba all’unificatore e rinvigorito Berlusconi delle grandi promesse elettorali. Continua a leggere “Cronaca di una nottata turbolenta, la Penisola spaccata in due”

Politiche 2018: reset del Pd e sconfitta per la leadership di Forza Italia

Di Giuseppe Sollami – Proiezione dopo proiezione il risultato è chiaro: Partito Democratico e Forza Italia, le forze tradizionali di centrosinistra e centrodestra, che per anni hanno retto le sorti del gioco politico italiano, accusano il colpo, piegandosi al fiume in piena del Movimento 5 Stelle e della Lega. Continua a leggere “Politiche 2018: reset del Pd e sconfitta per la leadership di Forza Italia”

Tempo di elezioni: un po’ di chiarezza sui programmi politici

Mancano circa venti giorni alle elezioni del 4 marzo in cui, con una nuova legge elettorale – Rosatellum – verranno eletti i deputati della Camera e i senatori. Per un’informazione consapevole reputiamo importante consultare direttamente i programmi dei partiti politici. Di seguito riassumiamo i programmi politici dei tre grandi partiti italiani che si stanno sfidando a questa tornata elettorale per raccogliere – da soli o in coalizione –  più seggi per essere il primo partito in Parlamento ed essere capace di formare un Esecutivo. Continua a leggere “Tempo di elezioni: un po’ di chiarezza sui programmi politici”

Una lettura della “mezza” vittoria siciliana del M5S: è corsa al governo nazionale

La sfida per la conquista di Palazzo d’Orleans era da tutti considerata come il laboratorio pre-elettorale delle Politiche della primavera 2018 e il risultato è un segnale importante: con il 34,65% delle preferenze, il Movimento 5 stelle si è confermato come prima forza regionale, raddoppiando i voti dei principali partiti tradizionali (Forza Italia si ferma al 16% mentre il Partito Democratico incassa un sonoro 13%, attestando una pesante sconfitta). Continua a leggere “Una lettura della “mezza” vittoria siciliana del M5S: è corsa al governo nazionale”

Amministrative: Cinque Stelle crollano, ma sono “solo” comunali

È finito il primo tempo della partita delle elezioni amministrative italiane. All’intervallo ritroviamo sfinito il Movimento 5 Stelle che non ha ottenuto nessuno dei Capoluoghi di regione che in questa estate stanno rinnovando la poltrona del primo cittadino. Il centro-destra, quello che era stato spesso lo spettatore inerme alle scorso amministrative, perdente nella maggior parte dei confronti cittadini, sembra rinascere sulla spinta del traino leghista. Il centro-sinistra tira un sospiro di sollievo ma sono due, adesso, i fuochi pericolosi da domare in vista di una sfida – tornata lontana dopo i fallimenti sulla legge elettorale – a livello nazionale per il governo.                                          Continua a leggere “Amministrative: Cinque Stelle crollano, ma sono “solo” comunali”