Attenti a quei due: Salvini e Orban i due leader che vogliono dare un nuovo volto all’Europa

Di Antinea Pasta – «Sarà un colloquio “solo” politico». Il Movimento 5 Stelle ci aveva provato a sminuire il fatidico incontro tra Matteo Salvini e il primo ministro ungherese Victor Orban. E invece l’attenzione mediatica e delle opposizioni si è concentrata tutta su quell’ora in cui i due leader, che si sono incontrati in Prefettura a Milano, segnano l’inizio di un nuovo percorso politico di destra che ha come obiettivo la creazione di un’Europa Fortezza. Continua a leggere “Attenti a quei due: Salvini e Orban i due leader che vogliono dare un nuovo volto all’Europa”

Annunci

Salvini e la leva obbligatoria: serve davvero al nostro Paese?

Di Marco Tronci – Negli ultimi giorni si è tornato a parlare di servizio militare obbligatorio in Italia. La leva militare – o comunemente detta naja – ha accompagnato il nostro Paese per oltre 140 anni per poi essere sospesa nel 2005 con la legge Martino durante il secondo governo Berlusconi.  Continua a leggere “Salvini e la leva obbligatoria: serve davvero al nostro Paese?”

Colpire i migranti per attaccare l’Europa. La strategia elettorale del governo italiano

Di Mario Montalbano – Dopo giorni di tira e molla, il caso della Diciotti, la nave “pattugliatore” della Guardia costiera italiana ormeggiata al porto di Catania, trova definitiva risoluzione finalmente, quantomeno dal punto di vista fattuale. Continua a leggere “Colpire i migranti per attaccare l’Europa. La strategia elettorale del governo italiano”

Italia, ancora episodi d’intolleranza nei confronti di stranieri. Salvini minimizza: «nessun razzismo»

Di Mario Montalbano – Altro caso di razzismo nel territorio italiano. Questa volta, è accaduto a Partinico, in provincia di Palermo, vittima un senegalese di diciannove anni, richiedente asilo e ospite di una comunità. Continua a leggere “Italia, ancora episodi d’intolleranza nei confronti di stranieri. Salvini minimizza: «nessun razzismo»”

Il sì alla sperimentazione dei taser in Italia: nuovo strumento di difesa o di tortura?

Di Sara Sucato – Ad oggi, non disponiamo di molte informazioni sull’avvio della sperimentazione delle pistole elettriche, comunemente conosciute come “taser”, in Italia. Sappiamo che nei primi giorni di luglio il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato il decreto autorizzativo che ne sancisce la partenza; sappiamo anche che ne se parlò per la prima volta nel 2014, con Angelino Alfano Ministro dell’Interno, occasione in cui era stato approvato un emendamento all’interno del decreto legge sulla sicurezza negli stadi senza che si riuscisse a trovare un accordo con i sindacati del settore. Continua a leggere “Il sì alla sperimentazione dei taser in Italia: nuovo strumento di difesa o di tortura?”

Scorta sì, scorta no: cronaca di una polemica annunciata

Di Silvia Scalisi – È di appena poche settimane fa l’accesa polemica su alcune affermazioni dell’attuale ministro dell’Interno Matteo Salvini circa la possibilità di revocare la scorta allo scrittore Roberto Saviano, che vi è munito dal 2006, ovvero dalla pubblicazione del suo romanzo più famoso, Gomorra. Continua a leggere “Scorta sì, scorta no: cronaca di una polemica annunciata”