Legittima difesa: il sì della Camera

Di Marco Tronci – Con 373 voti favorevoli la Camera dice “sì” al disegno di legge sulla legittima difesa. Si attende adesso il voto del Senato, previsto per il 26 di questo mese. Continua a leggere “Legittima difesa: il sì della Camera”

Annunci

Censurati su facebook: la vetrina allestita di Salvini

Di Ester Di Bona – Finalmente le persone hanno un punto dove riversare complimenti, frustrazioni, rabbia, gioia, congratulazioni e offese: il “Commento” sulla pagina pubblica su facebook.  Continua a leggere “Censurati su facebook: la vetrina allestita di Salvini”

La memoria (strumentalizzata) delle foibe: istruzioni per l’uso

Di Francesco Polizzotto – L’ennesima polemica attorno alla memoria delle foibe vede tra i protagonisti l’Anpi (Associazione nazionale partigiani italiani) e il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il convegno Fascismo e foibe, previsto per domenica 10 a Parma, avrà il seguente programma: lezione dello storico Sandi Volk dal titolo I morti delle foibe riconosciuti dalla legge: 354, quasi tutti delle forze armate dell’Italia fascista, lettura di una serie di testimonianze di antifascisti e partigiani, proiezione dei video La foiba di Basovizza: un falso storico di Alessandra Kersevan e Norma Cossetto: un caso tutt’altro che chiaro di Claudia Cernigoi. Sarebbero in particolare questi due video a essere stati tacciati di negazionismo nei confronti delle vicende legate alle stragi delle foibe. Continua a leggere “La memoria (strumentalizzata) delle foibe: istruzioni per l’uso”

Caso Diciotti: è a Salvini che serve il soccorso in “alto mare”

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Era la notte tra il 14 e il 15 agosto 2018 quando la nave Diciotti della Guardia Costiera italiana ha tratto in salvo 190 migranti provenienti dalla Libia. Completato il salvataggio in mare e dopo aver eseguito il trasferimento immediato a Lampedusa di 13 migranti per le loro gravi condizioni di salute, la nave è rimasta al largo di Lampedusa per cinque giorni in attesa della designazione del “Place of Safety”, comunemente detto porto sicuro. Continua a leggere “Caso Diciotti: è a Salvini che serve il soccorso in “alto mare””

Non in nome mio: l’umanità resiste a Castelnuovo di Porto

Di Clara Geraci – «Questo sgombero è persecutorio, stiamo entrando in un regime di violenza, di prepotenza. [..] Si comincia a perseguitare coloro che ormai sono italiani, perfettamente integrati. Questa è una ossessione. Rendetevene conto. Non in nome mio, mi rifiuto di essere un cittadino italiano complice di questa volgarità nazista». Continua a leggere “Non in nome mio: l’umanità resiste a Castelnuovo di Porto”

Gino Strada non ci sta

Di Maddalena Tomassini – Gino Strada non ci sta e non la manda a dire. Il fondatore di Emergency se ne fa poco della diplomazia quando in gioco ci sono vite umane: ha dato dello sbirro a Marco Minniti, nulla lo frena dal dare del fascistello a Matteo Salvini. Lo ha fatto su Radio Capital il 21 gennaio, di lunedì. Continua a leggere “Gino Strada non ci sta”