Gli infiniti passi di Peppino

Di Alessandra Callea – Nel 1978, a Cinisi, trenta chilometri da Palermo. Nel 1978, Casa Impastato, a cento passi dalla casa del boss Gaetano Badalamenti. Nel 1978, così come nel 2018, a distanza di quarant’anni, sono pochi metri. Impossibile non vedere, non sentire, impossibile stare zitti nel 2018, non nel 1978. Continua a leggere “Gli infiniti passi di Peppino”

Annunci

La dimensione europea della confisca

Uno degli strumenti di maggiore impatto nel contrasto alla criminalità organizzata, di livello sia nazionale sia internazionale, è costituito dall’aggressione ai patrimoni di provenienza illecita o, comunque, utilizzati per finanziare attività criminali. Combattere il crimine organizzato presuppone, infatti, non solo la penalizzazione delle condotte illecite ad esso imputabili, ma richiede anche la rimozione delle cause e degli strumenti che ne garantiscono il mantenimento e la sopravvivenza. Per tali ragioni nell’ambito delle moderne strategie di lotta contro il crimine organizzato, il tema delle misure patrimoniali va assumendo una centralità crescente. Continua a leggere “La dimensione europea della confisca”

Combattere la Mafia è possibile: è questione di metodo e di cultura

Si potrebbe pensare che a distanza di 24 anni dal tragico assassinio, le idee dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino possano dirsi completamente superate. In realtà, esaminando le caratteristiche del nostro tempo, ci si accorge immediatamente di quanto quegli ideali non solo siano ancora presenti e vibranti in ampie fasce di società civile ma, soprattutto, quanto siano ancora necessari. Continua a leggere “Combattere la Mafia è possibile: è questione di metodo e di cultura”