Decreto dignità: una partita a scacchi con il futuro

Di Giuseppa Granà – Il decreto dignità, d.l. n. 87/2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 161 del 13 luglio 2018, è stato fortemente voluto da Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico appartenente al M5S. Continua a leggere “Decreto dignità: una partita a scacchi con il futuro”

Annunci

Mattarella mette alla prova la (ir)responsabilità dei partiti

Di Mario Montalbano – Altro giro, altra corsa. A vuoto. Potrebbe sintetizzarsi così l’ennesima, anche se questa volta brevissima, tornata di consultazioni di ieri voluta dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Nessun passo in avanti nelle trattative dei partiti, rimasti fossilizzati nelle loro posizioni. Continua a leggere “Mattarella mette alla prova la (ir)responsabilità dei partiti”

Salvini si prende il centrodestra e si “conquista” il dialogo con Di Maio

Di Mario Montalbano – Con l’elezione dei presidenti di Camera e Senato, avvenuta sabato scorso, ha ufficialmente inizio la XVIII legislatura. Com’è noto ad esser votati di comune accordo dalle forze del centrodestra e dal Movimento Cinque Stelle, sono rispettivamente Roberto Fico, deputato eletto nel collegio uninominale di Napoli Fuorigrotta e Maria Elisabetta Alberti Casellati, senatrice eletta nel collegio uninominale di Venezia tra le fila di Forza Italia. Continua a leggere “Salvini si prende il centrodestra e si “conquista” il dialogo con Di Maio”

Cronaca di una nottata turbolenta, la Penisola spaccata in due

Di Daniele Monteleone – Due terremoti si sono abbattuti sulla politica italiana: uno si chiama Movimento 5 stelle, che trionfa al Sud, e sapevamo sarebbe stato il primo partito italiano, arrivato al 32%; l’altro è Matteo Salvini, il nuovo trascinatore del centrodestra, con il 17% della Lega primo partito di coalizione, e che riconquista il suo Nord in barba all’unificatore e rinvigorito Berlusconi delle grandi promesse elettorali. Continua a leggere “Cronaca di una nottata turbolenta, la Penisola spaccata in due”

Politiche 2018: reset del Pd e sconfitta per la leadership di Forza Italia

Di Giuseppe Sollami – Proiezione dopo proiezione il risultato è chiaro: Partito Democratico e Forza Italia, le forze tradizionali di centrosinistra e centrodestra, che per anni hanno retto le sorti del gioco politico italiano, accusano il colpo, piegandosi al fiume in piena del Movimento 5 Stelle e della Lega. Continua a leggere “Politiche 2018: reset del Pd e sconfitta per la leadership di Forza Italia”

Autoriforma dei sindacati o autoritarismo?

Di non poco conto sono state le affermazioni di Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle circa l’esigenza di un’autoriforma dei sindacati. Durante il festival del lavoro svoltosi a Torino lo scorso settembre, Di Maio non ha utilizzato mezzi termini nel far presente che le confederazioni sindacali debbano riformarsi, oppure che ciò sarà fatto, su induzione, dal Movimento una volta al governo. Il candidato M5s alla presidenza del Consiglio ha voluto fare riferimento ai presunti privilegi dei rappresentati dei lavoratori, consistenti in pensioni alte. Questo rende, secondo Di Maio, le confederazioni sindacali «poco credibili per poter rappresentare i giovani». Il vicepresidente della Camera dei deputati crede, inoltre, sia necessario che i giovani siano più attivi nei tavoli di contrattazione. Continua a leggere “Autoriforma dei sindacati o autoritarismo?”