Per Palazzo Lampedusa «finché c’è morte c’è speranza»

Di Daniele Monteleone – La “scomparsa amata”: Giuseppe Tomasi, principe di Lampedusa, definì così la sua residenza cittadina distrutta dai bombardamenti

Annunci
Leggi il seguito
Annunci