Tra dubbi e slogan inizia il semestre romeno al Consiglio dell’Ue

Di Daniele Monteleone – Oggi inizia ufficialmente la presidenza romena del Consiglio dell’Unione europea, la prima dall’ingresso del paese dell’Est europeo nell’Ue avvenuto nel 2007. La Romania avrà a che fare con dossier molto importanti per il futuro dell’Unione: la Brexit, il bilancio 2021-2027 e l’appuntamento cruciale delle elezioni europee di maggio. Continua a leggere “Tra dubbi e slogan inizia il semestre romeno al Consiglio dell’Ue”

Annunci

A cosa ci è servito l’ultimo Consiglio europeo del 2018? – Prima parte

Di Adriana Brusca – Il Consiglio europeo, composto dai capi di Stato e di governo degli Stati membri, dal suo presidente, il polacco Donald Franciszek Tusk, dal presidente della Commissione UE, Jean-Claude Juncker, e dall’alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini,  si è riunito per il suo meeting ordinario – ai sensi dell’art. 15 TUE – il 13 e il 14 dicembre, allo scopo di definire le priorità e gli ori­­­entamenti politici generali dell’Unione. Continua a leggere “A cosa ci è servito l’ultimo Consiglio europeo del 2018? – Prima parte”

È ora di cambiare? L’Ue potrebbe dire addio all’ora legale

Di Daniele Monteleone – Potrebbe arrivare la rivoluzione, a oltre un secolo di distanza dalla sua introduzione: l’ora legale potrebbe essere abolita mantenendo la stabilità dell’ora solare per tutto l’anno. Dopo che la scorsa settimana la Commissione Europea ha diffuso i risultati di una consultazione ufficiale sull’efficacia dell’ora legale – un sondaggio che ha raccolto oltre 4 milioni di voti di cittadini europei – non c’erano dubbi sulla preferenza tra sistema attuale e quello ipotizzato: l’84 per cento degli intervistati è a favore dell’abolizione dell’ora legale. Che poi, a chi conviene? Continua a leggere “È ora di cambiare? L’Ue potrebbe dire addio all’ora legale”