Digitalizzazione, ma non per tutti

Di Ugo Lombardo – Nonostante la progressiva e sempre più consolidata transizione verso il digitale, all’interno di un processo che vede coinvolto tanto il mondo del lavoro che i normali contesti della vita quotidiana, non tutto il territorio italiano sembra, però, essere in linea con questa evoluzione. L’Istat, infatti, nella sua ultima rilevazione su Cittadini, imprese e Ict, aggiornando i dati del 2018, ha messo in evidenza come una casa su quattro sia esclusa da questo cambiamento. Continua a leggere “Digitalizzazione, ma non per tutti”

Annunci

Numeri amari

Di Francesco Paolo Marco Leti – «A novembre 2018 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale diminuisca dell’1,6% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembre–novembre 2018 il livello della produzione registra una flessione dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti… Corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2018 l’indice è diminuito in termini tendenziali del 2,6% (i giorni lavorativi sono stati 21 come a novembre 2017)». Così scrive l’ISTAT sull’andamento della produzione industriale, nel mese di novembre, nel nostro Paese. Continua a leggere “Numeri amari”

Cosa c’è da sapere sul reddito di cittadinanza

Di Marco Morello – Il Reddito di cittadinanza è la proposta simbolo del Movimento 5 Stelle e una delle priorità del governo Cinque Stelle-Lega; in base alle ultime novità sia il reddito che la pensione di cittadinanza dovrebbero partire nella prima metà del 2019. Continua a leggere “Cosa c’è da sapere sul reddito di cittadinanza”

Il rallentamento “annunciato”

Di Francesco Paolo Marco Leti – Gli istituti statistici e di raccolta di dati macroeconomici sembrano confermare quanto annunciato da analisti economici e dallo stesso ministro dell’economia Tria. I dati esposti nelle ultime settimane dall’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), infatti, mostrano come la crescita italiana stia subendo un rallentamento e che nel secondo trimestre ci sia stata una crescita di solo 0,2 punti percentuali. Continua a leggere “Il rallentamento “annunciato””