Palermo si Manifesta

Di Soraja Fiotti – “Il giardino Planetario. Coltivare l’esistenza” è il titolo della dodicesima edizione della biennale itinerante Manifesta, che quest’anno si terrà a Palermo dal 16 Giugno al 4 Novembre. Si tratta della seconda edizione italiana, dopo quella del Trentino del 2008 alla quale parteciparono 230 personalità fra artisti, architetti, scrittori e addetti ai lavori da tutto il mondo, totalizzando più di 100mila visitatori in poco più di cento giorni di apertura. Continua a leggere “Palermo si Manifesta”

Annunci

Modelli di accoglienza in Italia: percorsi virtuosi di micro e macro integrazione

Di Valentina Pizzuto Antinoro – La tentata strage di Macerata dello scorso 3 febbraio, in cui 6 persone sono state ferite, colpevoli di non avere la pelle bianca, mette sotto i riflettori il consolidamento di idee xenofobe e razziste nel territorio italiano. Continua a leggere “Modelli di accoglienza in Italia: percorsi virtuosi di micro e macro integrazione”

De Grolée: in mostra prima a Racalmuto poi a Palermo

Inaugura il 16 dicembre 2016 alle ore 17:30 la prima tappa espositiva della personale Une île à soi – Anne-Clémence de Grolée: vent’anni di ricerca in Sicilia, presso il muRA (Museo d’arte contemporanea di Racalmuto, Castello Chiaramontano, Piazza Umberto I, Racalmuto) Continua a leggere “De Grolée: in mostra prima a Racalmuto poi a Palermo”

Referendum, quelli del No

La “Riforma Renzi-Boschi” che verrà sottoposta al giudizio popolare è sostanzialmente un disegno di legge passato in Parlamento ma bloccato causa mancato raggiungimento dei 2/3 necessari di voti favorevoli per l’approvazione di una legge di modifica costituzionale. Se il Parlamento rispecchia l’opinione degli Italiani – e se decidiamo, paradossalmente, che questo organo è legittimamente in carica nonostante l’applicazione di una legge elettorale incostituzionale e dunque ampiamente criticata – siamo davanti una prima risposta al quesito che il 4 Dicembre chiederà agli Italiani se vogliono o se non vogliono che venga modificata la Costituzione dal Governo Renzi: questa riforma non s’ha da fare. Continua a leggere “Referendum, quelli del No”

Quando umiltà e socializzazione si uniscono: la storia di Basid

Basid, nome completo Abdul Basid Buya – proveniente dal Bangladesh – è il classico venditore di oggettini la mattina, e la sera lo si vede muoversi con un mazzo di rose. Instancabile corridore delle vie nissene, alle dieci e trenta si trova vicino il Municipio e meno di mezz’ora dopo dalla parte opposta della città.  Continua a leggere “Quando umiltà e socializzazione si uniscono: la storia di Basid”