Quel sogno di un’antimafia transnazionale

Di Adriana Brusca – In mancanza di norme cogenti appartenenti al diritto consuetudinario nell’ambito della cooperazione giudiziaria internazionale, tale materia è regolata da fonti di natura pattizia che, incardinate sul principio di reciprocità, permettono un coordinamento fra le diverse autorità giudiziarie e amministrative statuali, per l’espletamento di attività processuali e per la circolazione dei provvedimenti giudiziari. Continua a leggere “Quel sogno di un’antimafia transnazionale”

Annunci

Il sorriso dei giganti

Di Beatrice Raffagnino – Tony Gentile, fotoreporter palermitano che lavora per Reuters dal 2003 era appena ventenne il 27 marzo del ’92. All’epoca lavorava per il Giornale di Sicilia e venne mandato dal suo caporedattore ad un dibattito al quale partecipavano oltre a Falcone e Borsellino anche l’ex sindaco di Palermo Aldo Rizzo e il magistrato Giuseppe Ayala. Si appostò di fronte al tavolo dei relatori e iniziò a scattare sino a quella sequenza 15, destinata a diventare l’immagine della sua vita, che oggi campeggia sul muro dell’istituto nautico Gioeni-Trabia in via Vittorio Emanuele, alla Cala. Continua a leggere “Il sorriso dei giganti”

Noi, giovani siciliani del post ’92

Custodisco gelosamente il quadretto che ritrae Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, con sopra la Costituzione della Repubblica italiana. Spesso mi capita di guardarlo e mi sento sempre orgoglioso di essere siciliano. Eravamo appena nati, quando la Sicilia è stata scossa dalle due stragi del 1992, quella del 23 maggio a Capaci e quella del 19 luglio in via Mariano d’Amelio; personalmente quest’ultima mi colpisce ancor di più poiché cade esattamente un giorno prima del mio compleanno. Continua a leggere “Noi, giovani siciliani del post ’92”

Combattere la Mafia è possibile: è questione di metodo e di cultura

Si potrebbe pensare che a distanza di 24 anni dal tragico assassinio, le idee dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino possano dirsi completamente superate. In realtà, esaminando le caratteristiche del nostro tempo, ci si accorge immediatamente di quanto quegli ideali non solo siano ancora presenti e vibranti in ampie fasce di società civile ma, soprattutto, quanto siano ancora necessari. Continua a leggere “Combattere la Mafia è possibile: è questione di metodo e di cultura”