La rivoluzione egiziana, tra caratteri nuovi e poteri oppressivi

Di Davide Renda – Per il dossier Privamere arabe. Continua a leggere “La rivoluzione egiziana, tra caratteri nuovi e poteri oppressivi”

Annunci

Shawkan e la libertà di espressione in Egitto: cinque anni di detenzione e torture

Di Valentina Pizzuto Antinoro – In seguito al colpo di Stato che ha portato all’instaurazione del regime autoritario di Al-sisi nel giugno 2013, migliaia di sostenitori dei Fratelli musulmani si riunirono e occuparono piazza Rabi’a al-Adawiya (Cairo) per manifestare contro l’estromissione dell’ormai ex presidente Mohamed Morsi. Nei due mesi successivi l’episodio, si alternarono sit-in pacifici e attacchi terroristici rivendicati dai Fratelli Musulmani, con l’intento di dimostrare il loro totale rifiuto a qualsiasi forma di mediazione con Al-sisi, colpevole di aver deposto il presidente Morsi, eletto nel 2012 con elezioni democratiche. Continua a leggere “Shawkan e la libertà di espressione in Egitto: cinque anni di detenzione e torture”