L’Europa e le sue “catene” di bilancio

Di Ugo Lombardo – La consegna del documento programmatico di bilancio è di fondamentale importanza per l’Unione Europea e per le sue finalità di coordinamento delle politiche economiche dei singoli Stati membri. Il motivo principale è che questo documento permette di avere una visione di quella che sarà la politica economica e finanziaria dello Stato membro in relazione sia alla coerenza dei bilanci nazionali con gli altri Stati membri dell’UE, sia agli indirizzi di politica economica emanati nel contesto del Patto di Stabilità e Crescita. Continua a leggere “L’Europa e le sue “catene” di bilancio”

Annunci

Steve Bannon e l’internazionale sovranista

Di Francesco Puleo – Uno spettro si aggira per l’Europa? Si dice che la storia sia cambiata e, volendo forzare la mano, si potrebbe continuare a giocare con le citazioni illustri e ricordare che la storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia e la seconda come farsa. Tenendo conto delle dovute proporzioni ed evitando paragoni impropri, la vicenda di Steve Bannon ben si adatta a questa pillola di filosofia della storia. Si è parlato molto, forse troppo, del passaggio di questo personaggio in Italia, raffigurato come una sorta di Rasputin postmoderno a cui si attribuisce la responsabilità della vittoria di Trump. Continua a leggere “Steve Bannon e l’internazionale sovranista”

Attenti a quei due: Salvini e Orban i due leader che vogliono dare un nuovo volto all’Europa

Di Antinea Pasta – «Sarà un colloquio “solo” politico». Il Movimento 5 Stelle ci aveva provato a sminuire il fatidico incontro tra Matteo Salvini e il primo ministro ungherese Victor Orban. E invece l’attenzione mediatica e delle opposizioni si è concentrata tutta su quell’ora in cui i due leader, che si sono incontrati in Prefettura a Milano, segnano l’inizio di un nuovo percorso politico di destra che ha come obiettivo la creazione di un’Europa Fortezza. Continua a leggere “Attenti a quei due: Salvini e Orban i due leader che vogliono dare un nuovo volto all’Europa”

Salvini e la leva obbligatoria: serve davvero al nostro Paese?

Di Marco Tronci – Negli ultimi giorni si è tornato a parlare di servizio militare obbligatorio in Italia. La leva militare – o comunemente detta naja – ha accompagnato il nostro Paese per oltre 140 anni per poi essere sospesa nel 2005 con la legge Martino durante il secondo governo Berlusconi.  Continua a leggere “Salvini e la leva obbligatoria: serve davvero al nostro Paese?”

L’Italia svanisce, l’esercito europeo si concretizza?

Di Marco Cerniglia – Il progetto europeo è nato dalle ceneri delle due guerre mondiali, e i fondatori erano ben consapevoli di cosa fosse necessario per aumentare negli Stati membri la fiducia in questa  idea ambiziosa. Ancor prima dell’attuale unione finanziaria, o di una futura unione politica, si era già previsto un progetto di difesa armata comune, alla fine mai attuato. Almeno, fino ai giorni nostri. Continua a leggere “L’Italia svanisce, l’esercito europeo si concretizza?”

Accordo sui migranti, Angela Merkel ha ancora un suo governo. Intanto Austria e Italia…

Di Mario Montalbano – Dopo giorni di tensioni, Angela Merkel è riuscita a recuperare con i propri alleati di maggioranza, Csu e Spd, sul tema dei migranti, ponendo fine così alla crisi di governo che rischiava di mettere seriamente in pericolo la stabilità dell’esecutivo. Continua a leggere “Accordo sui migranti, Angela Merkel ha ancora un suo governo. Intanto Austria e Italia…”