L’irresistibile discesa di Macron

Di Francesco Puleo – Negli ultimi giorni, uno dei temi più discussi sui media italiani e internazionali è il drastico calo di popolarità del Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron. La versione dei fatti è più o meno la stessa su tutti i giornali, con l’unica differenza che dagli articoli e dagli editoriali delle testate più vicine al governo pentaleghista traspare anche una certa soddisfazione, dettata dall’inimicizia ormai palese tra Monsieur le President e il vicepremier Matteo Salvini, il quale ha addirittura affermato che dietro gli attacchi a Tripoli di due settimane fa ci sia la mano della Francia. Quanto c’è di vero in tutto questo? Continua a leggere “L’irresistibile discesa di Macron”

Annunci

L’Italia svanisce, l’esercito europeo si concretizza?

Di Marco Cerniglia – Il progetto europeo è nato dalle ceneri delle due guerre mondiali, e i fondatori erano ben consapevoli di cosa fosse necessario per aumentare negli Stati membri la fiducia in questa  idea ambiziosa. Ancor prima dell’attuale unione finanziaria, o di una futura unione politica, si era già previsto un progetto di difesa armata comune, alla fine mai attuato. Almeno, fino ai giorni nostri. Continua a leggere “L’Italia svanisce, l’esercito europeo si concretizza?”

Tra Macron e Conte è tregua sui migranti, con Salvini un pò meno

Di Mario Montalbano – La crisi diplomatica scaturita dal caso della nave Aquarius tra Francia e Italia sembra essere in qualche modo rientrata. Almeno per ora. A certificare la tregua tra i due paesi, prima la telefonata della sera precedente, e poi l’incontro avvenuto venerdì, all’Eliseo, tra il presidente Emmanuel Macron e il premier italiano, Giuseppe Conte. Continua a leggere “Tra Macron e Conte è tregua sui migranti, con Salvini un pò meno”

Un anno di Macron in politica estera

Di Mario Montalbano – Esser protagonista a ogni tavolo, in Europa e nel mondo, per rilanciare il ruolo internazionale della Francia. È stato questo l’obiettivo in politica estera di Emmanuel Macron al primo anno da presidente della Repubblica francese. Da “salvatore” dell’Unione con il successo al ballottaggio di poco più di un anno fa, il 7 maggio 2017, nei confronti di Marine Le Pen, il giovane leader di En Marche! ha cercato senza troppi fronzoli di dettare la propria linea politica a livello comunitario, cercando al contempo di lasciare il segno “francese” su tutti i grandi temi della politica internazionale, dalla lotta al terrorismo alla questione Siria, passando per l’accordo nucleare con l’Iran e i rapporti con Donald Trump. Continua a leggere “Un anno di Macron in politica estera”

L’appannato Macron

Di Francesco Paolo Marco Leti – L’inizio della Presidenza Macron era stato salutato con ottimismo, sia all’interno della Francia che all’estero. Sembrava che il muro repubblicano avesse retto contro l’avanzata dei “barbari populisti” del Front National, e che la futura presidenza si caratterizzasse per un equilibrio delle riforme su posizioni centriste, avvalorata anche dalla presenza nel governo di figure provenienti sia dall’area socialista, sia da quella gollista. La popolarità presidenziale era al massimo – un fenomeno comune a tutte le elezioni e dovuto alla tendenza dell’elettorato di salire sul carro dei vincitori ex post – e sembrava che l’azione riformatrice sarebbe stata spedita. Continua a leggere “L’appannato Macron”

Il progetto di Macron, servizio militare obbligatorio per ragazzi e ragazze

Di Marco Tronci – Macron l’aveva promesso: tornerà la leva militare in Francia. Era uno dei punti più interessanti – e sicuramente più discussi – inseriti nel programma elettorale del venticinquesimo Presidente della Repubblica francese e nei prossimi mesi una commissione ad hoc valuterà la sua realizzazione. Continua a leggere “Il progetto di Macron, servizio militare obbligatorio per ragazzi e ragazze”