Centrodestra unito in Sicilia, a Musumeci una serena governabilità

Il centrodestra è tornato a vincere alle elezioni regionali in Sicilia, e non sembrerebbe solo la comunità ‘azzurra’ isolana a essere tornata nuovamente in forze. Dopo i risultati del 5 novembre che hanno portato all’elezione di Nello Musumeci sono apparsi rinvigoriti personaggi come l’immortale Silvio Berlusconi, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, e il riferimento siciliano per Forza Italia Gianfranco Micciché: figure che in un contesto politico o in un altro potevano essere destinate a finire nell’antro degli “esclusi” fino allo scorso anno. Continua a leggere “Centrodestra unito in Sicilia, a Musumeci una serena governabilità”

Regionali Sicilia: l’annunciata, ed ennesima, sconfitta del Pd… e di Renzi

Una batosta clamorosa. Non esistono altri termini per descrivere il risultato ottenuto dal centrosinistra, e in particolare dal Partito democratico nelle regionali siciliane. Le previsioni della vigilia avevano sicuramente in qualche modo preparato il terreno, ma la potenza dei numeri del voto ha amplificato l’eco di una sconfitta netta, incontrovertibile, e come d’altronde ammesso dal coordinatore del Partito democratico, Lorenzo Guerini, ampiamente “annunciata”. Continua a leggere “Regionali Sicilia: l’annunciata, ed ennesima, sconfitta del Pd… e di Renzi”

Una lettura della “mezza” vittoria siciliana del M5S: è corsa al governo nazionale

La sfida per la conquista di Palazzo d’Orleans era da tutti considerata come il laboratorio pre-elettorale delle Politiche della primavera 2018 e il risultato è un segnale importante: con il 34,65% delle preferenze, il Movimento 5 stelle si è confermato come prima forza regionale, raddoppiando i voti dei principali partiti tradizionali (Forza Italia si ferma al 16% mentre il Partito Democratico incassa un sonoro 13%, attestando una pesante sconfitta). Continua a leggere “Una lettura della “mezza” vittoria siciliana del M5S: è corsa al governo nazionale”

Elezioni regionali Sicilia 2017: Nello Musumeci, il candidato del centro destra

Sebastiano Musumeci, da tutti conosciuto come Nello, è il candidato del centro destra per le elezioni regionali che si svolgeranno il prossimo 5 novembre in Sicilia. Classe 1955, nato a Militello Val di Catania, si laurea in Scienze della comunicazione, ma inizia la carriera come banchiere. In seguito intraprende la carriera di giornalista pubblicista e negli anni ’80 insegna all’Istituto Superiore di Giornalismo di Catania e risultando tra i fondatori dell’Istituto Siciliano di studi politici ed economici. Dal 1995 al 2001 è costretto a vivere sotto scorta in seguito a minacce di morte per il suo impegno contro la mafia. Continua a leggere “Elezioni regionali Sicilia 2017: Nello Musumeci, il candidato del centro destra”

Elezioni regionali Sicilia 2017: Fabrizio Micari per un centrosinistra da medaglia di bronzo

L’accademico e ingegnere Fabrizio Micari è il candidato alla presidenza della Regione Sicilia che si presenterà alle elezioni del prossimo 5 novembre come rappresentate del centrosinistra. Nonostante una campagna elettorale “movimentata” e segnata da episodi che in qualche modo hanno danneggiato la sua corsa a Palazzo d’Orleans, Micari non si da’ per vinto. Continua a leggere “Elezioni regionali Sicilia 2017: Fabrizio Micari per un centrosinistra da medaglia di bronzo”

Elezioni regionali Sicilia 2017: il candidato del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri

Il candidato del Movimento 5 Stelle è Giancarlo Cancelleri, originario di Caltanissetta, uno dei fondatori di Scorta Civica, comitato nato a sostegno dei magistrati minacciati dalla mafia.

Il candidato pentastellato  presenta il programma: la priorità al lavoro. Continua a leggere “Elezioni regionali Sicilia 2017: il candidato del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri”

Eco di un passato ancora presente: il ritorno di Claudio Fava

Sulle elezioni regionali in Sicilia, che si terranno il prossimo 5 Novembre, gira una buona parte dell’attenzione della politica in questo periodo: sono considerate un vero banco di prova, infatti, anche in funzione delle future elezioni legislative. Tutte le incertezze iniziali dovute a candidature e alleanze sembrano essere svanite, e i nuovi fronti che si sono venuti a creare potrebbero essere, a tutti gli effetti, una conferma successiva degli schieramenti a livello nazionale, incluse le separazioni. Esempio lampante è la scissione venutasi a creare nella sinistra, che vede l’ala più esterna distaccarsi dalla candidatura di Micari, appoggiata invece dal PD e dal governatore uscente Crocetta. Continua a leggere “Eco di un passato ancora presente: il ritorno di Claudio Fava”