Alla fine Donald Trump è un «completo idiota». Davvero?

Di Daniele Monteleone – Il presidente degli Stati Uniti d’America è stato più volte definito come un personaggio bizzarro, caricaturale per certi aspetti e completamente al di fuori di ogni aspettativa per l’uomo politico che rappresenta. Donald Trump non è solamente il candidato “antisistema” furioso che abbiamo visto in scena durante la campagna elettorale. Dietro il giullare, giunto alla Casa Bianca come un turista per caso, c’è molto altro (o molto poco a seconda dei punti di vista!). Continua a leggere “Alla fine Donald Trump è un «completo idiota». Davvero?”

Annunci

I presidenti cinguettano, gli uccellini rispondono

Di Marco Cerniglia – Twitter è un ottimo mezzo per diffondere brevi comunicati, spesso anche impulsivi. Non sempre, quindi, si riflette su ciò che si scrive; e nessun esempio di impulsività può essere più lampante del tweeting di Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti. Continua a leggere “I presidenti cinguettano, gli uccellini rispondono”

Tra proclami e fatti: Trump face to face con il pubblico americano

Di Marco Cerniglia – «Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli». Quando Oscar Wilde scrisse queste parole (o almeno, la loro versione non tradotta e intatta), probabilmente non avrebbe mai immaginato l’effetto sul futuro. Eppure, oggi, questa frase è diventata quasi un modello per molte sfaccettature della nostra vita. Continua a leggere “Tra proclami e fatti: Trump face to face con il pubblico americano”

A un anno dall’elezione di Trump, la Cina sembra più amica

Di Rita Blandino – Sembra ieri quando in America veniva eletto il 45esimo presidente degli Stati Uniti; in quella giornata di novembre Donald Trump, imprenditore e personaggio televisivo newyorkese, superava le aspettative smentendo tutti i sondaggi e mandando in fumo il desiderio di quel 48% di americani al voto di vedere al potere la candidata del partito democratico Hillary Clinton. Continua a leggere “A un anno dall’elezione di Trump, la Cina sembra più amica”

L’imprevedibilità di Trump e le sorti dell’accordo sul nucleare iraniano

Di Riccardo PassantinoCon l’uscita di scena di Barack Obama, il primo Presidente afroamericano nella storia degli Stati Uniti d’America e l’elezione di Donald Trump, un imprenditore milionario prestato alla politica, era chiaro che la politica americana avrebbe subito un forte cambiamento. Ma l’intensità di questo cambiamento era difficile da immaginare.   Continua a leggere “L’imprevedibilità di Trump e le sorti dell’accordo sul nucleare iraniano”