La forza della passione: la storia della prima avvocata italiana

Di Alessandra Fazio – Lidia Poët fu la prima donna a essere iscritta all’Albo degli Avvocati di Torino. Nacque il 26 agosto del 1855 a Traverse, da genitori benestanti. In età adolescenziale si trasferì a Pinerolo, città nella quale viveva Enrico, uno dei suoi fratelli maggiori, il quale esercitava la professione di avvocato.

Continua a leggere “La forza della passione: la storia della prima avvocata italiana”

Annunci

La più giovane della Costituente

Per il dossier Madri Costituenti

Di Alice Antonacci – Ci sono nomi che tutti conoscono e ricordano ed altri dei quali invece solo in pochi sanno. Uno di questi nomi, di cui poco si legge e si parla, è quello di Teresa Mattei, la più giovane delle madri costituenti, quelle 21 donne che vennero elette all’Assemblea Costituente il 2 giugno del ‘46. Continua a leggere “La più giovane della Costituente”

«Liberate la bellezza», il dono in arte fotografica di Francesca Rea

Di Simona Rizza – «Siamo belli perché siamo diversi». Inizia così la mia chiacchierata con Francesca Debole, in arte Francesca Rea, giovane fotografa di origini ennesi, laureata all’Accademia delle Belle Arti di Palermo ed instancabile donna dotata di sottile sensibilità e di una ricca mente creativa.  Continua a leggere “«Liberate la bellezza», il dono in arte fotografica di Francesca Rea”

La principessa che la scarpetta non la perde, ma la vende: c’era una volta Chiara Ferragni

Di Dania Butticè – Cenerentola 2.0 è lei, Chiara Ferragni, la fashion blogger italiana più famosa al mondo, mamma di Leone e finalmente – qualora nessuno ancora lo avesse capito – moglie di Federico Leonardo Lucia. Chi? Fedez, rapper italiano e portatore sano d’inchiostro; tra i suoi successi più grandi: avere ingravidato e sposato la barbie made in Cremona. Continua a leggere “La principessa che la scarpetta non la perde, ma la vende: c’era una volta Chiara Ferragni”

Quando (finalmente) le donne hanno potuto scegliere: la legge 194/78 compie 40 anni

Di Silvia Scalisi – Troppo spesso compiamo l’errore di pensare che qualcosa che per noi oggi è “normale”, “banale”, “scontato”, lo sia sempre stato. Troppo spesso dimentichiamo che dietro ogni diritto, ogni libertà che ci è oggi riconosciuta, ci sono battaglie, spesso lunghe, aspre; ci sono donne, uomini, che hanno sposato una causa e non si sono arresi davanti alle (ripetute) difficoltà. Continua a leggere “Quando (finalmente) le donne hanno potuto scegliere: la legge 194/78 compie 40 anni”

Discriminazione salariale: le donne tra la famiglia e il lavoro

Di Sabrina Landolina – La parità salariale tra uomini e donne non è stata raggiunta in nessun paese al mondo. Il gender pay gap, il differenziale retributivo di genere, è una realtà che resiste al tempo. Questo divario tra uomo e donna si riduce più lentamente rispetto alle altre disparità. Ed è una diseguaglianza presente in molti ambiti dal lavoro all’istruzione, nelle istituzioni e nelle cariche di maggiore rilievo. Continua a leggere “Discriminazione salariale: le donne tra la famiglia e il lavoro”