La mortalità infantile dai dati dell’Onu: una situazione preoccupante

Di Davide Renda – Il 17 settembre 2018 è stato pubblicato il rapporto annuale sulla mortalità infantile nel mondo (Levels & Trends in Child Mortality – 2018), redatto dall’Inter-agency Group for Child Mortality Estimation (IGME) in seno alle Nazioni Unite, con la collaborazione dell’UNICEF, dell’OMS e della Banca Mondiale. Il rapporto, consultabile qui, contiene i livelli e le stime del 2017 relative alla mortalità dei bambini al di sotto dei quindici anni, evidenziando quali sono i fattori strutturali a causa dei quali il numero delle morti è ancora troppo alto anche alla luce dei progressi ottenuti negli ultimi vent’anni. Continua a leggere “La mortalità infantile dai dati dell’Onu: una situazione preoccupante”

Annunci

Marielle Franco: presente!

Di Martina Costa – Nera, madre single, bisessuale, attivista per i diritti umani e consigliera municipale, questo e tanto altro ancora è stata Marielle Franco, prima di essere ammazzata. Continua a leggere “Marielle Franco: presente!”

Meral Aksener: quando la leadership resiste alle diseguaglianze

Di Adriana Brusca – Alla base dell’apertura ufficiale dei negoziati di adesione della Turchia all’Unione Europea, vi era un’attenta valutazione, condotta soprattutto dalla Commissione, circa il rispetto di alcuni parametri progressivamente delineatisi nella prassi comunitaria; tra questi, indubbia rilevanza è stata conferita alla tutela dei diritti umani, nell’ambito della quale, tra i diversi elementi presi in esame, è stata posta in rilievo la condizione delle donne. Continua a leggere “Meral Aksener: quando la leadership resiste alle diseguaglianze”

Nigeria, un inferno sulla Terra da cui silenziosamente si cerca di scappare

Di Saida Massoussi – La Nigeria è il Paese più popoloso del continente africano con circa 250 gruppi etnici che rappresentano una grande varietà di lingue, costumi e tradizioni. Continua a leggere “Nigeria, un inferno sulla Terra da cui silenziosamente si cerca di scappare”

Buone notizie Amnesty, dal “Movimento degli ombrelli” in Cina ad Ahed Tamimi

Da Amnesty International

6 febbraio – Hong Kong: Il 6 febbraio Joshua WongAlex Chow e Nathan Law, tre giovani attivisti del movimento democratico di Hong Kong, sono stati prosciolti dalla Corte degli appelli finali. Nell’agosto 2017 i tre attivisti erano stati condannati a pene da sei a otto mesi di carcere per aver preso parte alle proteste organizzate nel 2014 dal “Movimento degli ombrelli”. Continua a leggere “Buone notizie Amnesty, dal “Movimento degli ombrelli” in Cina ad Ahed Tamimi”

Il Ruanda: ying e yang di uno Stato controverso

Di Simonetta Viola – Il dossier “Violenze invisibili” nasce dalla volontà di parlare del cosiddetto risvolto della medaglia non conosciuto di molti Paesi nel mondo. Il Ruanda è il primo e tra i più emblematici Paesi in questo senso. Le notizie che traspaiono riguardo la politica, l’economia e i rapporti diplomatici del Paese sono molto incoraggianti. In molti blog, giornali, comunicati stampa si parla di forte crescita economica, di maggiore consapevolezza del popolo riguardo la sanità, di un incredibile cambiamento e miglioramento portato avanti dal Presidente Kagame, in carica dal 2003.  Continua a leggere “Il Ruanda: ying e yang di uno Stato controverso”