Il dossier dedicato alle “madri costituenti” della nuova Italia

Di Francesca RaoEco Internazionale ha il piacere di comunicare la nascita di uno speciale dossier dedicato alle Madri Costituenti. Si tratta di un approfondimento biografico, situato all’interno della rubrica EcoWomen, che consentirà di porre l’attenzione sulle 21 donne italiane elette il 2 giugno 1946 nell’Assemblea Costituente, su un totale di 556 deputati,  e che per la prima volta nella storia hanno avuto accesso alle stanze di Montecitorio. Continua a leggere “Il dossier dedicato alle “madri costituenti” della nuova Italia”

Annunci

Da populismo ad autoritarismo la strada è breve

Di Giuseppe Sollami – Le recenti dichiarazioni di Matteo Salvini, leader della Lega e ministro degli Interni del neo governo “gialloverde” (termine coniato per evidenziare l’alleanza tra Lega e Movimento 5 stelle) sembrano farci rivivere periodi ormai dimenticati nel nostro paese, quelli precedenti alla Seconda guerra mondiale quando, il 10 novembre del 1938, il consiglio dei ministri del governo del Duce emanò le “leggi per la difesa della razza”, in cui si emarginavano da ogni attività pubblica i nemici dei regimi nazifascisti: gli ebrei. Sappiamo tutti com’è andata a finire. Continua a leggere “Da populismo ad autoritarismo la strada è breve”

Elezioni in Turchia: la partita a scacchi di Erdogan

Di Adriana Brusca – Trascorsi quasi due anni dal tentato golpe del luglio 2016, il retaggio di questo evento cruciale della storia democratica turca continua a ripercuotersi tanto sul piano giuridico, quanto su quello politico: con riguardo al primo aspetto, permane lo stato di emergenza – proclamato ai sensi dell’art. 15 della CEDU – , sulla base del quale è consentito restringere diritti e libertà fondamentali, in presenza di un pericolo che minacci l’integrità della Nazione; sul piano politico, la Turchia continua ad affrontare una fase di forte instabilità, legata principalmente alla transizione tra due modelli ordinamentali a tratti antagonisti: tale mutamento, che si riconnette causalmente all’approvazione della riforma costituzionale, avvenuta tramite consultazione referendaria lo scorso 16 aprile, è accompagnato da una parallela polarizzazione di consensi in capo al Presidente Erdogan, cui specularmente corrisponde una restrizione degli spazi e degli strumenti riservati all’opposizione  politica. Continua a leggere “Elezioni in Turchia: la partita a scacchi di Erdogan”

Settant’anni della “signora d’Italia”: la Costituzione

Era il 27 Dicembre del 1947 e il Capo provvisorio dello Stato, Enrico de Nicola, si apprestava a promulgare la Costituzione della Repubblica Italiana, che sarebbe entrata in vigore il 1° gennaio 1948. Continua a leggere “Settant’anni della “signora d’Italia”: la Costituzione”