Attenzione alle pietre: si rischia di inciampare nel passato

Di Maddalena Tomassini – Come milioni di altre persone, ho camminato per le vie del centro di Roma registrando la presenza delle “pietre d’inciampo” come si fa con ogni altra cosa del panorama urbano. So cosa significano e perché sono lì: un luccicante barlume di un ben meno splendente passato. Ogni pietra porta il nome di una persona deportata in un lager per la sola colpa di essere nata, ed essere nata ebrea. Continua a leggere “Attenzione alle pietre: si rischia di inciampare nel passato”

Annunci

La più giovane della Costituente

Per il dossier Madri Costituenti

Di Alice Antonacci – Ci sono nomi che tutti conoscono e ricordano ed altri dei quali invece solo in pochi sanno. Uno di questi nomi, di cui poco si legge e si parla, è quello di Teresa Mattei, la più giovane delle madri costituenti, quelle 21 donne che vennero elette all’Assemblea Costituente il 2 giugno del ‘46. Continua a leggere “La più giovane della Costituente”

Guttuso: l’artista tra il sociale e la Sicilia

Da Inchiostro Virtuale

Di Serena Aiello – L’arte di Guttuso si ispirava prevalentemente a Picasso, che non solo ammirava, ma che divenne anche suo grande amico, per poi giungere ad essere definita “arte sociale”. Le sue opere erano, o forse sarebbe più giusto dire sono, estremamente legate alla sua terra che, poi, è anche la mia: la Sicilia. Continua a leggere “Guttuso: l’artista tra il sociale e la Sicilia”