«Michelle Bachelet, Lei stia al suo posto»

Di Gaia Garofalo – Nel 2006 la sua elezione alla presidenza del Cile fu un evento storico, proprio per il vissuto della Bachelet. Nel 1975 fu sequestrata dalla polizia politica di Augusto Pinochet (1973-1990) e internata insieme con la madre a Villa Grimaldi, il centro di tortura del regime. I suoi compagni di partito e amici sono torturati con l’elettricità e in gran numero uccisi, e lei deve subire privazioni e violenze fisiche e psicologiche (come assistere alle torture di altri e minacce di violenza sessuale o di morte, sia nei suoi confronti che in quelli di sua madre), ma scampa a quelle più pesanti. Continua a leggere “«Michelle Bachelet, Lei stia al suo posto»”

Annunci