Tempo di lettura: 1 minuti

Christine Lagarde: primo Presidente donna della BCE

Condividi

Christine Madeleine Odette Lagarde, è nata a Lallouette, il 1° gennaio del 1956, da una famiglia appartenente all’alta borghesia. Entrambi i genitori erano insegnanti e trasmisero ai loro figli gli insegnamenti della fede cattolica, di cui essi erano praticanti. Durante il periodo adolescenziale mostrò un particolare interesse per il nuoto sincronizzato. Uno sport che trasformò in passione, che le permise di partecipare ai campionati mondiali e vincere la medaglia di bronzo.  Passione che, però, con il passare degli anni cedette il posto a quella per la politica. Dopo aver studiato presso la scuola superiore di Le Havre, si trasferì nel Maryland, per circa un anno, al fine di migliorare la sua preparazione e ampliare i suoi studi. Tornò in Francia e si diplomò presso l’Institut d’Etudes Politiques d’ Aix-en-Provence.

Dopo il diploma, si iscrisse alla Facoltà di Giurisprudenza e conseguì la laurea; traguardo che le permise di svolgere, dapprima, il ruolo di stagista presso il deputato William Cohen e, poi, la professione di avvocato, lavorando presso il famoso studio legale Baker & McKenzie. Nel 1982 sposò Wilfried Lagarde, dal quale ebbe due figli: Thomas e Pierre-Henri. Ma, nel 1992 divorziarono e, dal 2006, la Lagarde convive con Xavier Giocanti, un importante e famoso imprenditore, anche lui sposato e separato.

Nel 1999, fu la prima donna ad essere nominata Presidente del consiglio di amministrazione presso lo studio legale in cui lavorava, ma la sua carriera in questo campo fu piuttosto breve. Infatti, qualche anno dopo decise di dedicarsi interamente alla politica. Nel 2000 ricevette l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Legion d’Onore e nel 2005, durante il governo Fillon, venne nominata Ministro dell’Economia, dell’Industria e dell’Impiego. Nello stesso anno ricoprì la carica di Ministro delegato al Commercio Estero e nel 2007 fu nominata Ministro dell’Agricoltura e della Pesca, ricevendo anche l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al merito agricolo. Queste sono solamente alcune delle prime, ma importantissime cariche istituzionali che la Lagarde ricoprì. Infatti, dopo qualche anno, esattamente nel 2011, fu scelta dal Comitato esecutivo del Fondo Monetario Internazionale quale Direttore Generale dello stesso, subentrando al suo predecessore Strauss-Kahn. È stata la prima donna a ricoprire quest’incarico.

Nonostante le sia stato contestato il reato di abuso d’ufficio e sia stato avviato nei suoi confronti un procedimento giudiziario rivolto ad accertarne l’effettiva commissione e nonostante la sua abitazione sia stata sottoposta a perquisizione, la Lagarde non ha rinunciato all’incarico presso il FMI.

Nel 2019, è stata designata Presidente della Banca centrale europea dal Consiglio Europeo, subentrando a Mario Draghi a partire dal 1° novembre dello scorso anno. Anche quella di Presidente della BCE è un incarico rivestito per la prima volta da una donna.

Attualmente, la Lagarde è stata criticata per una frase, pronunciata in un primo momento da Isabel Schnabel e ignorata, con la quale ha sottolineato l’incompetenza della BCE in relazione alla riduzione dello spread. Frase che, chiaramente, in un periodo come quello nel quale stiamo vivendo, critico e privo di certezze, risulta a dir poco inadatta. Per tale ragione, un gruppo piuttosto numeroso, circa un centinaio, di economisti ha avanzato un atto di accusa nei confronti del Presidente Lagarde e della BCE, ritenendoli inadatti a gestire la crisi economica attualmente presente nell’Ue e mostrando il loro totale disappunto per quanto svolto, tuttora e in precedenza, dagli stessi membri della BCE.

Riuscirà la Lagarde a riottenere la fiducia degli economisti e dei governatori dei vari Paesi dell’Ue?


Condividi
Alessandra Fazio

Alessandra Fazio

Adoro le lingue e le culture straniere, tutto ciò che è diverso e ti completa, anche per questo motivo amo viaggiare e confrontarmi con ciò che mi circonda.

error: Content is protected !!