Tempo di lettura: 1 minuti

L’unione fa la forza: nascono gli Eagles United Palermo

Una polisportiva virtuale che possa raggruppare più realtà sportive sotto un’unica bandiera. È questo l’ambizioso progetto di Dario Mirri, presidente del Palermo Calcio ormai da quasi un anno, e che sembra essere partito col piede giusto. La prima società a entrare a far parte della famiglia rosanero sono gli Eagles United, squadra di football americano iscritta al campionato di terza divisione FIDAF, frutto dell’unione di due storiche realtà palermitane: Cardinals e Sharks Palermo.

Annunci

Nate rispettivamente nel 1983 e nel 1996, le due società si sono più volte affrontate sul campo da gioco ed entrambe si sono laureate campioni nazionali nella categoria CIF9, esattamente nel 2012 e nel 2016. L’idea di unire le due storiche franchigie nasce nel dicembre 2019 ma ha trovato la sua attuazione soltanto qualche giorno fa, divenendo ufficialmente i primi a rispondere positivamente alla “chiamata” del presidente Mirri.
Il nome scelto – Eagles United – vuole marcare quest’unione sotto il simbolo della città di Palermo e i colori sociali rosanero quale manifesto dell’adesione della nuova franchigia al grande progetto di polisportiva cittadina lanciato dal Palermo Calcio nel 2020. Una scelta sicuramente non facile quella di accantonare la propria storia e i propri colori ma che ha visto nella dirigenza – Alessandro Albanese (Sharks) e Alberto Di Dio (Cardinals) -, nello staff, nei giocatori e nei supporters il pieno appoggio ed entusiasmo.

Quando si parla di sport minori, bisogna anche fare i conti con la realtà. Il football americano, come moltissimi altri sport, difficilmente riempie abbastanza spalti e il sold out è da escludersi. Inoltre, dal punto visto economico, non sono in molti a voler investire in queste società. Infatti, l’intento di aderire alla polisportiva è proprio quello di creare una rete di tifosi più ampia, che possano riconoscersi sotto gli stessi colori della squadra locale più nota.

Durante la conferenza stampa di martedì scorso alla presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando – già presidente della Federazione Italiana di Football americano – sono stati esposti gli obiettivi stagionali oltre lo staff tecnico e dirigenziale della nuova compagine. Fra i punti forti del progetto vi è sicuramente il mix di esperienza, competenza e creatività grazie all’inserimento di forze nuove, tra cui il presidente, Giuseppe Li Calsi che sarà coadiuvato da ben 22 soci fondatori, mentre a guidare le aquile sarà Manfredi Leone, volto noto nel mondo del football americano nazionale.

Annunci

«La fusione dei know-how delle rispettive dirigenze – afferma Alessandro Albanese, Vicepresidente del team rosanero – può sicuramente portare il team a strutturarsi in modo più professionale e l’adesione alla polisportiva del Palermo calcio può dare un’ulteriore spinta alla crescita di questo sport e al consolidamento della squadra ai vertici del football americano made in Italy in questo triennio».

Questa mossa potrebbe essere l’inizio di numerose adesioni future da parte di squadre minori affiliate a società più blasonate, al fine di accrescere il proprio seguito e tenere in vita queste realtà che diversamente avrebbero vita facile.


Copertina Comune di Palermo

Annunci

Marco Tronci

(Vicedirettore e Responsabile La Polveriera). Nato a Palermo nel 1991. Laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università di Palermo. Ho scritto i miei primi articoli per il giornale universitario “la Voce degli Studenti” e successivamente ho collaborato con alcune testate giornalistiche locali. Amo lo sport (principalmente il football americano), la musica, il cinema e viaggiare.