I Foreign Fighters torneranno a casa?

Di Marco Cerniglia – Avevamo già visto, in altre analisi della situazione siriana, come il rientro delle truppe americane annunciato dal Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, stesse provocando numerose reazioni contrarie tra gli alleati esteri, e causando anche dei dissidi all’interno del suo stesso governo. La situazione, tornata apparentemente alla normalità dopo le turbolenze iniziali, è stata ora nuovamente destabilizzata dall’ultima provocazione presidenziale, stavolta mirata all’Europa. Continua a leggere “I Foreign Fighters torneranno a casa?”

Annunci

La Brexit è rinviata?

Di Francesco Puleo – La Camera dei Comuni si è espressa poche ore fa su quattro emendamenti in materia di Brexit. Il primo emendamento, presentato dal leader del partito laburista Jeremy Corbyn e anticipato da una lettera inviata a ciascuno dei membri del parlamento, prevedeva un voto su una proposta alternativa a quella del primo ministro Theresa May. Una soft brexit, con più tutele per lavoratori e ambiente e una più stretta unione doganale. La mozione è stata respinta, prevedibilmente, con 240 voti a favore e 323 contro.

Continua a leggere “La Brexit è rinviata?”

The Act of Killing, la mise en scene di un eccidio impunito

Di Sofia CalderoneThe Act of Killing (2012) non si limita a narrare un mero fatto storico, né a far recitare a non-attori il ruolo di sé stessi. Se fosse così, la Critica di tutto il mondo non sarebbe tanto sconvolta. Sarebbe un documentario già visto, precisamente il primo della storia, Nanuk l’eschimese (1922). Invece non è così, tanto che uno dei più grandi documentaristi esistenti, Werner Herzog, afferma di non aver «mai visto niente di più potente né di più reale di The Act of Killing.»

Continua a leggere “The Act of Killing, la mise en scene di un eccidio impunito”

Lo spauracchio della manovra bis: lo scontro continua

Di Vincenzo Mignano – Mercoledì 27 febbraio 2019 verrà pubblicato, dalla Commissione europea, assieme a quelli relativi agli altri Stati membri, il Country report dedicato all’Italia, attraverso cui Bruxelles si esprimerà sulle strategie economiche intraprese dal Governo giallo-verde. Secondo le prime anticipazioni, fornite da Repubblica, il fascicolo di circa 50 pagine attaccherebbe drasticamente i principali punti di forza posti alla base della legge di bilancio italiana 2019, in quanto la renderebbero priva di «misure capaci di impattare positivamente sulla crescita di lungo termine».

Continua a leggere “Lo spauracchio della manovra bis: lo scontro continua”

Tra le proteste dei pastori, in Sardegna vince Solinas

Di Valentina Pizzuto Antinoro – Si sono appena concluse le elezioni regionali in Sardegna che ha visto come vincitore il candidato del centrodestra Christian Solinas con il 47,8% contro il Sindaco di Cagliari Massimo Zedda, candidato per il centrosinistra con il 32,9%. Lo spoglio delle 1.840 sezioni iniziato lunedì mattina alle ore 7 ha proceduto a rilento per tutto il giorno. Nonostante lo spoglio non sia ancora finito (mancano una decina di sezioni) già ieri sera la vittoria di Solinas su Zedda era chiara. Il candidato del Movimento 5 Stelle Francesco Desogus ha subito una forte sconfitta con il 11,1% dei voti.

Continua a leggere “Tra le proteste dei pastori, in Sardegna vince Solinas”

La notte delle stelle

Di Virginia Monteleone – Nella notte tra domenica e lunedì sono stati consegnati i tanto attesi premi degli Academy Awards 2019. Nello scenario del Dolby Theatre di Los Angeles, la serata si è consumata senza un cerimoniere, cosa che già si sapeva, e le premiazioni si sono svolte tutte in diretta. Continua a leggere “La notte delle stelle”