Il rientro annunciato all’italiana: si lascia l’Afghanistan?

Di Marco Cerniglia – La missione italiana in Afghanistan sta per concludersi, secondo la ministra della difesa Elisabetta Trenta. Si starebbe infatti valutando il ritiro delle truppe del nostro Stato dallo scenario afghano, aperto nel 2001 per far fronte alla minaccia internazionale del terrorismo, dopo l’attentato dell’11 settembre dello stesso anno. Continua a leggere “Il rientro annunciato all’italiana: si lascia l’Afghanistan?”

Annunci

Non in nome mio: l’umanità resiste a Castelnuovo di Porto

Di Clara Geraci – «Questo sgombero è persecutorio, stiamo entrando in un regime di violenza, di prepotenza. [..] Si comincia a perseguitare coloro che ormai sono italiani, perfettamente integrati. Questa è una ossessione. Rendetevene conto. Non in nome mio, mi rifiuto di essere un cittadino italiano complice di questa volgarità nazista». Continua a leggere “Non in nome mio: l’umanità resiste a Castelnuovo di Porto”

Il presunto neocolonialismo del Franco CFA

Di Francesco Paolo Marco Leti – Facciamo un poco di chiarezza sull’idea che il Franco CFA sia alla base di una forma nuova di colonialismo, uno strumento coloniale francese. L’aspetto politico della disputa riguardante la presunta correlazione fra Franco CFA e movimenti migratori è stata pregevolmente affrontata, e smentita, dall’articolo pubblicato la scorsa settimana, nel cui ambito è possibile ritrovare, inoltre, una definizione, per sommi capi, circa le aree interessate da queste unioni monetarie e i paesi partecipanti. Continua a leggere “Il presunto neocolonialismo del Franco CFA”

Gino Strada non ci sta

Di Maddalena Tomassini – Gino Strada non ci sta e non la manda a dire. Il fondatore di Emergency se ne fa poco della diplomazia quando in gioco ci sono vite umane: ha dato dello sbirro a Marco Minniti, nulla lo frena dal dare del fascistello a Matteo Salvini. Lo ha fatto su Radio Capital il 21 gennaio, di lunedì. Continua a leggere “Gino Strada non ci sta”

Golpe al cuore

Di Francesco Puleo – Grande è la confusione sotto il cielo del Venezuela. L’evento che ha risvegliato l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale è il giuramento di Juan Guaidó, giovane rappresentante dell’opposizione al presidente Nicolas Maduro, che il 23 gennaio si è autoproclamato presidente ad interim. Immediato il riconoscimento ufficiale da parte degli Stati Uniti, del Canada e dei Paesi alleati del Sudamerica. Continua a leggere “Golpe al cuore”

Andra e Tati: le “gemelle” Bucci

Di Dania Butticè – Quanti di voi hanno una foto così, a casa, sul comò antico della nonna? Foto in bianco e nero, ormai ingiallite con i contorni poco definiti. Foto di bambini paffuti e felici, che nonostante la posa forzata, brillano di una luce speciale che parte dagli occhi. Continua a leggere “Andra e Tati: le “gemelle” Bucci”