Il Caffè e l’Opinione | Le elezioni italiane viste dalla stampa estera

Di Simone Bonzano  Uscire dal costante chiacchiericcio della politica italiana e guardare alla stampa estera è un ottimo esercizio per riflettere sul nostro paese, soprattutto mentre si avvicinano le elezioni del 4 marzo.

“L’orizzonte del futuro costituisce, quindi, il vero oggetto dell’imminente confronto elettorale. Il dovere di proposte adeguate – proposte realistiche e concrete – è fortemente richiesto dalla dimensione dei problemi del nostro Paese.”

Queste le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso di capodanno. Un tema, quello delle proposte “adeguate, realistiche e concrete”, da cui parte sia la riflessione dell’agenzia di stampa Reuters sia quella del quotidiano economico Financial Times.

Il debito. Per i due media britannici, il Movimento 5 Stelle, il Centrosinistra ed il Centrodestra, ovvero tutti i tre principali schieramenti, propongono programmi che rischiano di indebolire la già traballante economia del paese.

“Proposte non convenzionali” le chiama la Reuters che vanno dal taglio di 50 miliardi di Euro in tasse proposto dal PD, alla “Flat-Tax” di Forza Italia alla diatriba “Euro sì, Euro no” – ora ripresa anche dalla Lega – del Movimento 5 stelle. Tutte proposte che potrebbero anche avere un senso, ma che si scontrano con la mancanza di quel realismo e concretezza richiesta da Mattarella.

Questo, chiosa la Reuters, in quella che rimane la terza economia del continente, che ha visto il Debito scendere dal 132% al 130% del PIL e sta crescendo ai ritmi più veloci dal 2010 (dati ISTAT), ma che è, allo stesso tempo, l’economia più in difficoltà fra i 27.

Ci sarà un governo? Continua a leggere su Il Caffè e l’Opinione…

Annunci

Eco Internazionale

Attualità Internazionale | Società | Cultura | Personaggi

Commenta

Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: