L’amore universale a Palermo: il Dalai Lama e la sua utopia

16 Maggio 1996: Palermo, città rinomata per le innumerevoli stragi a stampo mafioso e per la malavita regnante sovrana, ospita per la prima volta il leader buddista Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama  già insignito col nobel per la pace. Ad accoglierlo il sindaco di Palermo, ancora al suo secondo mandato, Leoluca Orlando, emozionato ed orgoglioso. Il Dalai Lama rappresenta una cultura così distante ed importante nella sua città e potrebbe delineare un trampolino di lancio decisivo per un cambio radicale di mentalità. Il pretesto: una semplice mostra dell’attore Richard Gere, noto per la sua propensione verso la filosofia orientale ed il suo impegno sociale, che per l’evento aveva proposto una sua personale raccolta di foto scattate durante il suo viaggio in Tibet. Continua a leggere “L’amore universale a Palermo: il Dalai Lama e la sua utopia”