L’Italia blocca la revisione del bilancio UE

Il Sole 24 Ore | La notizia è arrivata ieri – ufficializzata durante il Consiglio Affari generali – ma era nell’aria da tempo. Il governo italiano ha deciso di bloccare la revisione di medio termine del bilancio pluriennale dell’Unione Europea per il periodo 2014-2020. Alla base di tale decisione c’è il fatto che il bilancio è considerato dal governo troppo favorevole verso i paesi che ostacolano l’accoglienza dei migranti e ci sarebbero poche risorse destinate invece all’occupazione, alla sicurezza e alla ricerca. La decisione è stata annunciata dal sottosegretario agli affari europei Sandro Gozi, il quale ha voluto specificare però che non si tratta di un veto, bensì di una riserva (molti quotidiani di oggi titolano: “Veto dell’Italia a Bruxelles” n.d.r.). L’Italia chiede all’Unione Europea più flessibilità sul bilancio, in particolare nei confronti dei paesi membri che accolgono i migranti.


Annunci

Eco Internazionale

Attualità Internazionale | Società | Cultura | Personaggi

Commenta

Annunci