La Festa del Movimento 5 Stelle

Dopo le critiche piovute sul neo eletto sindaco di Roma, Virginia Raggi, il Movimento è ripartito da Palermo con una grande festa che ha coinvolto tutti gli esponenti di spicco, dal direttorio a Beppe Grillo, passando per i neo sindaci Appendino e Raggi oltre al debutto del figlio di Casaleggio, Davide.

È stato allestito un vero e proprio villaggio dove chiunque, iscritti ma anche semplici cittadini, potevano partecipare ai vari dibattiti tenutisi dentro gli stand divisi per regioni e per tematiche a carattere politico, economico, sociale, culturale, ecc. e con la presenza di un esponente del movimento pronto ad incontrare i cittadini e ad informarli. Si poteva così vedere ed ascoltare, ad esempio, Alessandro Di Battista spiegare la riforma costituzionale e le ragioni del “No”, da sempre sostenuto dal Movimento.

In altri stand si davano informazioni sulle iniziative del Movimento rivolte ai cittadini come il “microcredito”, strumento che permette di finanziare chiunque voglia avviare una nuova attività imprenditoriale grazie al fondo creato con una parte degli stipendi a cui i vari parlamentari del movimento hanno rinunciato oppure “sos Equitalia” che mette gratuitamente a disposizione dei cittadini degli esperti, con lo scopo di aiutare chiunque abbia problemi con Equitalia.

Presente anche una zona ristoro dove con pochi soldi si potevano gustare le varie pietanze siciliane e mangiare tutti insieme come si fa in campeggio.

Il raduno si è aperto con l’intervento di Beppe Grillo che dal palco ha ricordato la scomparsa di Casaleggio ed annunciato il proprio ritorno a capo e guida del Movimento. Un altro momento significativo è stato quello di Davide Casaleggio che dal palco ha puntualizzato: “Non sono qua a sostituire mio padre, sono qua a ricordarlo, ricordare il suo sogno, portare avanti il suo progetto che si richiama a Rousseau”. Acclamate dai numerosi partecipanti anche le due donne sindaco: Chiara Appendino e Virginia Raggi.

Non sono mancate le contestazioni da parte dei militanti all’indirizzo dei giornalisti: in occasione del loro assedio alla Raggi al suo arrivo al raduno ed alla giornalista Lucia Annunziata durante la sua intervista “In Mezz’ora” a Di Battista e Di Maio nella giornata conclusiva della kermesse.

Nel corso della manifestazione è stata lanciata la piattaforma “Rousseau”, il “sistema operativo” del Movimento 5 Stelle al quale possono accedere solo gli iscritti. I suoi obiettivi sono la gestione del M5S nelle sue varie componenti elettive (Parlamenti italiano ed Europeo, Consigli regionali e comunali) e la partecipazione diretta degli iscritti alla vita del M5S attraverso, ad esempio, la scrittura di leggi ed il voto per la scelta delle liste elettorali o per dirimere posizioni interne.

Le Funzioni della “piattaforma” attualmente disponibili sono:

– Lex nazionale: partecipazione alla scrittura delle leggi nazionali proposte dai parlamentari

– Lex regionale: partecipazione alla scrittura delle leggi regionali proposte dai consiglieri regionali

– Lex Europa: partecipazione alla scrittura delle leggi regionali proposte dagli europarlamentari

– Vota: voto per le liste elettorali o per pronunciarsi su un tema specifico

– Fund Raising: raccolta fondi per elezioni o eventi del M5S

– Scudo della Rete: raccolta fondi a tutela legale del M5S o di suoi iscritti ed eletti.

In futuro saranno attivate:

– Attivismo: materiali di supporto alle iniziative del M5S, sia digitali (es. la marcia virtuale o Attivista a 5 Stelle), sia volantini esplicativi ( es. per il Reddito di Cittadinanza e per l’Euro), sia video e/o foto

– Sharing: archivio con le diverse proposte (interrogazioni, delibere, leggi, ecc. a livello comunale e regionale con una tassonomia comune)

– E-learning: lezioni sulle strutture in cui sono inseriti gli eletti e sul loro funzionamento

– Lex iscritti: proposte di legge formulate dagli iscritti che in seguito vanno presentate dagli eletti nelle diverse sedi

– Gruppi di lavoro: meet up, informazioni sui e dai gruppi sul territorio su iniziative in corso.

La manifestazione si è conclusa con l’intervento finale di Grillo che – serrando i ranghi – ha invitato tutto il Movimento a ricompattarsi e partire più unito che mai, affermando che le varie gelosie interne sono solo frutto della stampa e che d’ora in poi in TV andrà uno qualunque del Movimento, non sempre gli stessi:  «in Tv andrà solo chi dovrà parlare di un tema, del nostro programma>>.

Le note della canzone “Un amore così grande” chiudono, così come l’avevano aperta, la kermesse del Movimento 5 Stelle a Palermo.

Marco Morello


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...